Il produttore di Antony: 'Il prossimo disco è politico e arrabbiato'

Il produttore di Antony: 'Il prossimo disco è politico e arrabbiato'

Cinque anni fa - prima cioè del disco dal vivo con Franco Battiato "Del suo veloce volo" - l'ultimo album di studio di Antony and the Johnsons "Swanlight" sondava come e più di sempre temi mistico-esoterici, esplorando dimensioni oltre il tempo e lo spazio in sospeso tra vita e morte. Il prossimo, invece, rifletterà su argomenti decisamente più terreni e apertamente politici, prendendo spunto dalle rivelazioni delle azioni di spionaggio internazionale - su Internet, e non solo - messe in atto dall'agenzia per la sicurezza nazionale statunitense NSA a protezione della sicurezza e degli interessi della Casa Bianca, del Pentagono e delle altre principali istituzioni governative. A rivelarlo all'NME è stato Hudson Mohawke, produttore e dj scozzese di musica elettronica che se ne sta occupando. "L'album che sto producendo per lui è una vera figata", ha detto il ventottenne artista di Glasgow. "E' molto politico, molto arrabbiato, e prende di mira la NSA".

Lo scorso mese di maggio Antony Hegarty era salito sul palco della Webster Hall di New York durante uno show intitolato "Hudson Mohawke and Friends": in quella occasione, nascosto da un telone, aveva cantato due canzoni inedite probabilmente destinate al nuovo disco. Come ricorda il Guardian, il performer inglese di formazione newyorkese non è nuovo a collaborazioni con artisti della scena elettronica, avendo lavorato in passato con Matmos, Current 93, Oneohtrix Point Never e Hercules and Love Affair. Mohawke, vero nome Ross Birchard, oltre che come artista solista produce musica come metà dei TNGHT. In passato ha collaborato con Kanye West e sta attualmente portando a termine un progetto con il cantante dei Foals Yannis Philippakis.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.