Malcolm McLaren: 'E’ l'hacker è il simbolo culturale di questa generazione'

Malcolm McLaren: 'E’ l'hacker è il simbolo culturale di questa generazione'
Malcolm McLaren, "inventore" dei Sex Pistols e padre della "grande truffa del rock and roll", nonchè manipolatore mediatico di chiara fama, era di passaggio domenica 25 aprile a Milano ed è intervenuto nell'ambito di un'iniziativa del CiAL (Consorzio Imballaggi Alluminio) intitolata "Dal trash al cool". In questa che il CiAL ha presentato come "una conversazione tra Andrea Pezzi e Malcolm McLaren", la verve del secondo ha decisamente preso il sopravvento sui tentativi di arginarla del primo - e, di fatto, è stato più monologo (molto interessante e piacevole) che non conversazione. Lo spunto dell'incontro era anch'esso suggestivo: "Forse non ne siamo ancora tutti pienamente consapevoli, ma nella realtà quotidiana....stiamo riscoprendo valori e atteggiamenti collettivi: stiamo rivalutando la saggezza di alcuni decenni fa, rifiutando gli sprechi... cerchiamo più che in passato occasioni per soddisfare i nostri bisogni culturali", spiegava Gino Schiona (direttore generale del Consozio) nella cartellina di presentazione.
McLaren, accompagnato dalla moglie cinese in un "tour" italiano denso di appuntamenti sociali e di business (moda in arrivo...?), era impeccabile nel suo gessato e per oltre un'ora ha intrattenuto i numerosi presenti alla Triennale con spiegazioni interessanti sull’evoluzione dei modelli culturali. Particolarmente lucida è sembrata la sua interpretazione sullo stato della controcultura di oggi, specialmente in antitesi con le icone degli anni Sessanta e Settanta che accompagnarono l'età d'oro del rock: "Oggi l'eroe della controcultura è l'hacker. Perchè? Semplice: incarna la figura del fuorilegge. Agisce nell'ombra, predilige l'anonimato. Non dimostra contro il sistema mettendosi in mostra, come negli anni Sessanta, ma ne sovverte le regole manipolandole dall'interno. Assomiglia a Robin Hood, a Billy the Kid... L'aspetto interessante è che la generazione 14-24 vi si riconosce appieno e si rivela la più difficile di tutta la storia da "gestire". I pubblicitari non sanno come prenderla: in un'era in cui la società occidentale è praticamente impostata sullo shopping (l'attività che vuole essere il surrogato della soddisfazione dei nostri bisogni sociali e culturali), il fatto che questo target resti nascosto è problematico. Questi ragazzi cercano le proprie radici perchè, come tutte le generazioni precedenti, manifestano un bisogno di originalità. Ma oggi la loro originalità consiste nel non omologarsi alle 'commodity'". E come si riflette questo sulla musica degli anni 2000? "Anche nella musica i giovanissimi si rifanno alle proprie radici. Ma se per Elvis le radici erano incarnate da Muddy Waters e per i Sex Pistols erano rappresentate dal ritorno a un rock essenziale in antitesi con le elaborazioni eccessive degli anni Settanta, per loro le radici affondano nei videogame degli anni Ottanta. Quello fu il periodo in cui l'industria tecnologica e manifatturiera evidenziarono i primi segnali di interattività con i propri clienti. Oggi i giovani prediligono il low-fi e la loro matrice musicale è il suono a 8 bit".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.