Walter Trout (Canned Heat): corsa contro il tempo per un trapianto di fegato

E' questione di tempo e di soldi la vita di Walter Trout, chitarrista e autore statunitense, in passato già in seno ai Canned Heat e ai Bluesbreakers di John Mayall, e collaboratore di Joe Tex e della leggenda delle dodici battute John Lee Hooker Alla voce tempo troviamo i tre mesi che i dottori hanno fissato come termine per sottoporsi ad un trapianto di fegato che possa risolvere definitivamente la sua condizione di sofferenza epatica destinata a diventare terminale, che negli ultimi tempi lo ha talmente fiaccato da impedirgli di svolgere la sua attività di musicista.

A quella relativa ai soldi ci sono i 125mila dollari richiesti per l'operazione. Già, perché l'assicurazione sanitaria di Trout non prevede la copertura per un intervento del genere. L'artista, nonostante le precarie condizioni di salute, aveva continuato ad esibirsi fino a poche settimane fa, per non privare la sua famiglia del proprio reddito, ma il peggioramente clinico che l'ha costretto allo stop ha ulteriormente peggiorato la situazione.

"Eravamo fiduciosi che le cure alle quali si stava sottoponendo l'avrebbero portato ad un miglioramento, ma non è successo", hanno spiegato gli amici del bluesman, che hanno aperto sulla piattaforma YouCaring una campagna di finanziamento per pagare l'intervento: "Il suo fegato ha ceduto definitivamente e i dottori, adesso, hanno definito indispensabile il trapianto. Le spese mediche saranno altissime. E Walter ha cancellato tutte le attività dal vivo, rimanendo di fatto senza stipendio". "Nel corso dell'ultimo anno ha perso diversi chili", ha precisato la moglie di Trout, Marie: "Sta soffrendo molto. Sta soffrendo molto, ed è terribile vederlo così debole da non reggersi nemmeno in piedi o da poter suonare la chitarra".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.