Classifiche UK: Rihanna entra nella storia, 7 hit in 7 anni come i Beatles

Classifiche UK: Rihanna entra nella storia, 7 hit in 7 anni come i Beatles

Non accade tutti i giorni di leggere "come i Beatles" anche se, col tempo che passa, certi record si rendono più avvicinabili. Questo senza nulla togliere - anzi - alla conquista di Rihanna, che questa settimana entra nella storia delle classifiche britanniche in quanto "The monster", collaborazione con Eminem, le regala il settimo singolo al numero 1 in sette anni. Un simile successo era precedentemente arriso solo - appunto - ai Beatles ed Elvis Presley. E tanto di cappello alla performance di "The monster", pezzo tratto da "The Marshall Mathers LP 2" del white rapper e secondo brano della strana coppia al primo posto in UK dopo "Love the way you lie" del 2010, in quanto il pezzo è uscito con 48 ore di ritardo sugli altri singoli della settimana; nonostante lo svantaggio, "The monster" era già in testa nelle midweek charts e da allora è rimasto al comando. Ma non doveva esserci l'ennesimo botto degli One Direction? Macché: "Story of my life", il nuovo singolo degli 1D, non va oltre la quarta piazza. Primi segnali di cedimento? In quanto agli album, "Reflektor", il nuovo disco degli Arcade Fire del quale si è parlato moltissimo (forse troppo) prima che uscisse, guadagna come d'ufficio il primo posto. "Reflektor" fa arretrare "Prism" di Katy Perry in seconda posizione, "Moon landing" di James Blunt è terzo. Completano la Top 5 "Pure heroine" di Lorde, che debutta sulla quarta tacca, e "AM" degli Arctic Monkeys che è già all'ottava settimana. Attenzione al numero 6, dove esordiscono i possibili "nuovi One Direction": si tratta degli Union J con il loro primo ed omonimo album. La boyband è composta da George Shelley, Josh Cuthbert, JJ Hamblett e Jaymi Hensley ed è stata assemblata per la nona stagione dell'"X Factor" britannico. "If you wait" dei London Grammar è settimo, "Tribute" di John Newman ottavo, "Perhaps love" di Jonathan & Charlotte nono, chiude "Closer to the truth" di Cher. Due lavori mancano di poco l'ingresso nel Pantheon. Sono "Porcelain" di Matt Cardle, vincitore della settima edizione di "X Factor", numero undici, e "Recharged" dei Linkin Park (disco di remix con un inedito), numero dodici. "This is what I do" di Boy George debutta in trentatreesima posizione.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.