Oggi in breve: Temper Trap, Andrew Lloyd Webber, Buckcherry

Oggi in breve: Temper Trap, Andrew Lloyd Webber, Buckcherry

Lorenzo Sillitto (nella foto), da otto anni chitarrista dei Temper Trap, ha annunciato la sua fuoriuscita dal gruppo: "Lascio la band con un grande peso nel mio cuore, ma sento che per me sia venuto il momento di provare cose nuove", ha fatto sapere l'artista, che ha preso parte alle session di registrazione dei due album in studio registrati dalla band australiana, il debutto "Conditions" del 2009 e l'omonima prova in studio data alle stampe lo scorso anno, "La mia esperienza coi Temper Trap è stata un viaggio incredibile, un'esperienza straordinaria che ha cambiato la mia vita". Non è chiaro, al momento, se il suo ruolo verrà occupato da un sostituto o lasciato vacante.

Si intitolerà "Stephen Ward" e debutterà a Londra nel prossimo dicembre la nuova opera di Andrew Lloyd Webber, il più celebre autore contemporaneo di musical: la pièce è incentrata sulle vicende che a inizio anni Sessanta coinvolero l'allora Segretario di Stato alla guerra britannico John Profumo, nobile e conservatore, coinvolto in uno scandalo con la modella Christine Keeler, poi passato alla storia come "scandalo Profumo". Nel cast del primo allestimento figurano tanto veterani come Alexander Hanson quanto giovani promesse come Charlotte Spencer, alla quale è stato affidato il ruolo della Keeler.

Sarà pubblicato il prossimo 29 ottobre il "best of" dei Buckcherry. Il disco conterrà i brani più significativi dei 15 anni di carriera del gruppo di Los Angeles. La formazione statunitense nasce nel 1995 dall'incontro, presso un tatuatore, tra il cantante Joshua Todd e il chitarrista Keith Nelson. All'inizio del 2000 la band si scioglie per poi ritrovarsi, rinnovata in alcuni suoi membri, nel 2005 e riprende l'attività musicale. I Buckcherry saranno dal vivo nel nostro paese insieme agli Hardcore Sperstar per tre date a novembre (il 15 al New Age Club di Treviso, il 16 all'Estragon di Bologna e il 17 all'Alcatraz di Milano). Ecco la tracklist del "best of":

"Lit up"
"For the movies"
"Ridin’"
"Sorry"
"Next 2 you"
"Everything"
"Crazy bitch"
"Rescue me"
"Rose"
"All night long"
"Gluttony"
"Nothing left but tears"
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.