One Direction a Milano a giugno 2014: cosa c'è da sapere sui biglietti

One Direction a Milano a giugno 2014: cosa c'è da sapere sui biglietti

La misura di quale sia l'aspettativa, in termini commerciali, per l'evento, l'ha data ieri la nota diramata dalla sede britannica di Viagogo, uno dei principali operatori di secondary ticketing attivi sulla piazza, a neanche un'ora dalla comunicazione ufficiale: pochi minuti dopo il primo tweet col quale i One Direction hanno annunciato l'estensione della branca europea del loro prossimo tour - che comprenderà anche una data allo stadio Meazza di San Siro, a Milano, il prossimo 28 giugno - i server della società sono stati inondati da un flusso di richiesta capace di far totalizzare oltre 2000 query al minuto, secondo gli analisti della compagni superiore a quanto fatto segnare dalla somma delle domande per i cinque top event mai ospitati sulla piattaforma.

In pratica, a una settimana esatta dall'apertura delle prevendite generali per l'unica data italiana della boyband per la prossima stagione, è già One Direction mania. A fronte di prezzi che oscillano tra i 36 euro (più diritti di prevendita ed eventuali commissioni addizionali) per un posto nel terzo anello e i 70 (sempre più diritti di prevendita ed eventuali commissioni addizionali) per l'ingresso al parterre - ai quali andranno aggiunti i pacchetti VIP, disponibili dai 370 ai 170 euro a seconda delle versioni - i tanti partecipanti alla corsa al biglietto sono già pronti ai blocchi di partenza.

Le prevendite - tutte operate da TicketOne.it e LiveNation.it - si articoleranno in due tronconi: il primo, che verrà aperto alle 13 del prossimo mercoledì 25 settembre per venire chiuso alle 13 di venerdì 27, sarà riservato ai soli titolari di carte American Express, mentre il secondo, pronto ad essere inaugurato alle 10 del prossimo sabato, 28 settembre, sarà aperto a tutti.

"Il numero esatto dei biglietti disponibili non ci è ancora stato comunicato, perché sono molti i fattori che concorrono nel determinarlo", ci ha spiegato Andrea Grancini, responsabile commerciale di TicketOne: "La capienza totale è soggetta alle esigenze della produzione, che a seconda della logistica adottata definisce l'ampiezza dello spazio aperto al pubblico. In ogni caso, il numero di biglietti disponibili sarà quello di un evento tipico ospitato da Meazza, quindi - verosimilmente - tra le 50 e le 60mila unità".

L'eventualità che la prima prevendita, quella riservata ai titolari di American Express, possa esaurire l'intera disponibilità di tagliandi lasciando tutti gli altri a bocca asciutta è - come ci ha confermato il promoter dell'evento, Live Nation - tecnicamente possibile: "Però la portata degli eventi per i quali abbiamo gestito fino ad oggi la prevendita non ha mai portato a epiloghi del genere", ha ricordato Grancini, "Bisogna specificare che spesso, noi - che ci occupiano solo dell'ultima parte della filiera, cioé quella che porta il biglietto direttamente nelle mani dello spettatore - in caso di un 'tutto esaurito' in prima battuta veniamo 'ricaricati' di biglietti anche settimane dopo l'apertura delle prevendite generali". Una specie di seconda chance, quindi, che però - ad oggi - non ha modo di essere prevista in nessun modo.

Rimane poi l'annosa questione del secondary market: per eventi di tale portata, gli operatori sul mercato secondario spesso offrono biglietti anche dopo un teorico "tutto esaurito", ma a prezzi stratosferici, frutto di speculazioni selvagge. Come arginare il fenomeno? "Per questa occasione non sono previste particolari misure anti secondary ticketing, come già successe per Celentano all'Arena di Verona", conclude Grancini, "Gli unici controlli che verranno effettuati ai cancelli saranno solo di tipo anagrafico, per ragioni di sicurezza, come quella per la quale ai minori di 12 anni è consigliato l'acquisto di un posto a sedere. Per il resto, adotteremo le misure standard previste dalla nostra policy interna, come il controllo e la tracciabilità di ordini multipli particolarmente ingenti associati ad una sola carta di credito".


Aggiornamento, martedì 24 settembre, ore 11

In un comunicato diffuso nella mattina di oggi, Live Nation specifica come la disponibilità dei biglietti destinati ai titolati American Express sia limitata, senza però specificare il numero (o la percentuale rispetto al totale) dei tagliandi resi disponibili nel contesto dell'iniziativa.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.