Dopo il museo, la casa: l'omaggio a Woody Guthrie 'il comunista'

Dopo il museo, la casa: l'omaggio a Woody Guthrie 'il comunista'

Nello scorso aprile a Tulsa, Oklahoma, è stato inaugurato il Woody Guthrie Center che oggi mostra a tutti gli appassionati lettere, foto, testi, appunti ed altro ancora appartenuti a Woody Guthrie, uno dei padri del folk statunitense e della canzone di protesta. Tra i pezzi più pregiati
spicca il testo manoscritto di quello che probabilmente è il suo brano più conosciuto, "This land is your land". Il pezzo fu composto dall'artista (1912-1967) nel 1940, registrato nel 1944 e pubblicato nel 1945. Il padre di Arlo era nato ad Okemah, Oklahoma, a quasi 100 chilometri da Tulsa dove trascorse i primi anni della sua vita. E ad Okemah, come riferisce dalla cittadina Associated Press, si sono messi in testa, dopo che ai tempi lo avevano definito "il comunista", di ricostruire la sua casa. La stessa casa che la conservatrice Okemah aveva fatto abbattere a fine anni Settanta. Più che una gran voglia di recitare il mea culpa ci sarebbe la voglia, da quanto pare di capire, di mettere mano sui dollari che porteranno i turisti. Dollari dei quali c'è stato un assaggio, visto che Okemah già ospita un piccolo festival dedicato a quello che ora riscopre come figliol prodigo ma che, fino a non moltissimi anni fa, era ancora visto con sospetto. La ricostruzione della casa di Woody, per la quale saranno utilizzate anche alcune assi originali recuperate, costerà circa 500.000 dollari e si svilupperà esattamente su quanto oggigiorno rimane della abitazione abbattuta.











"In paese ci sono ancora delle persone che pensano fosse un comunista", ha detto Leann Priest, che abita ad Okemah da quando aveva 14 anni e possiede una abitazione a poca distanza dalla casa di Guthrie, "ma io non credo che lo sia stato. Era solo un uomo che difendeva tutti".

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.