Interessante compilation “parallela”, con le cover dei Nomadi e i brani originali, commentata dalla voce di Augusto Daolio

Interessante compilation “parallela”, con le cover dei Nomadi e i brani originali, commentata dalla voce di Augusto Daolio
E’ uscita oggi, venerdì 12 giugno, per la Emi Music Italy la compilation “In Italia erano i Nomadi” su doppio cd e doppia musicassetta. Nel primo cd saranno raccolti i brani stranieri (americani ed inglesi) che i Nomadi hanno interpretato in lingua italiana tra la fine degli anni 60 e i primi dei ‘70. Il secondo cd conterrà appunto le versioni dei Nomadi. A far da guida durante l’ascolto del Cd sarà proprio la voce dell’indimenticato Augusto Daolio, cantante del gruppo, di cui è stata ritrovata un’intervista radiofonica realizzata nel ‘92 in cui l’artista emiliano raccontava come il gruppo sceglieva le canzoni da “tradurre” e come venivano realizzate, oltre ad aneddoti riguardanti proprio il periodo di queste “covers”.
L’ideatore di questa raccolta è Pietro Casarini, novellarese di 28 anni, da 12 anni appassionato dei Nomadi, il quale ascoltò proprio a casa di Augusto nel febbraio del ‘92 alcune delle versioni originali straniere dei brani poi eseguiti dai Nomadi (dodici dei quali erano inclusi nell’epocale album “Canzoni d’oltremanica e d’oltreoceano”) e cominciò a ricercare tutti gli altri brani mancanti. Finalmente, dopo 6 anni di tentativi di pubblicazione, questo progetto viene realizzato. Alla luce dell’accuratezza della ricerca, stupisce che, nel testo-etichetta pervenuto a Rockol, il brano “Death of a clown” (in italiano “Un figlio dei fiori non pensa al domani”) sia attribuito ai Kinks e non invece, correttamente, al solo Dave Davies, che con quel singolo salì fino al terzo posto delle charts inglesi nel 1967 (d’altra parte, all’epoca Casarini non era nemmeno nato…).
Il doppio disco, comunque, è ben congegnato, anche se mancano (probabilmente per motivi di diritti non concessi) brani importanti come “My mind’s eye’ degli Small Faces (“4 lire e noi”) o “Sixty years on” di Elton John (“Ala bianca”). Del resto, una collezione completa di tutti i brani dei quali i Nomadi eseguirono covers, e delle covers stesse, occuperebbe almeno un cofanetto di quattro CD…
E’ importante sottolineare che per ogni copia di cd o musicassetta venduta verranno devolute Lit. 800 nette all’Associazione “Augusto Per La Vita”, che consegna annualmente borse di studio per la ricerca oncologica ed è appoggiata dal Prof. Dott. Umberto Veronesi.
Dall'archivio di Rockol - Beppe Carletti racconta “MIlleanni”, il nuovo album
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
26 set
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.