Niente Primal Scream, annullato il festival dell'Isola di Man

Niente Primal Scream, annullato il festival dell'Isola di Man

Il festival del'Isola di Man, in programma il prossimo 6 luglio, è stato annullato. La manifestazione britannica, che non ha nulla a che vedere con il festival dell'Isola di Wight che peraltro si è da poco concluso, aveva in cartellone, tra gli altri, Primal Scream e Johnny Marr. Motivo della cancellazione, una volta tanto "confessata" senza troppi giri di parole, la scarsità di prevendita. Uno degli organizzatori ha anche scritto via Twitter: "Se i biglietti non si vendono, non si vendono. E se non si vendono gli artisti non possono essere pagati". Chris Heyes, l'organizzatore principale, ha fornito una spiegazione più approfondita in cui ha addossato parte della colpa alla logistica se non direttamente alla location. Nell'attuale clima economico, ha lasciato intendere, pochi se la sono sentita di intraprendere un viaggio non certo avventuroso ma comunque non da tutti. L'isola è infatti situata nel Mare d'Irlanda ed è quasi esattamente a metà strada tra Regno Unito ed Irlanda. Sul piano politico l'isola non fa parte del Regno Unito né dell'Unione europea, ma è una dipendenza della Corona britannica. Heyes ha aggiunto che, sebbene il prezzo del biglietto fosse "molto competitivo"




Contenuto non disponibile







(55 sterline, circa 64 euro), c'è stato poco da fare "perché è più facile andare in qualche posto in auto che non prendere un traghetto o un aereo".

Tra gli altri artisti che avevano aderito, Laura Mvula, Paloma Faith e Wretch 32.

I Primal Scream si esibiranno il prossimo 20 novembre all'Alcatraz di Milano, presentando per la prima volta dal vivo nel nostro Paese la loro ultima fatica di studio, "More light".

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.