Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 25/03/2013

Londra, sotto inchiesta il passaggio della Wembley Arena ad AEG

Londra, sotto inchiesta il passaggio della Wembley Arena ad AEG

La Commissione britannica che vigila sulla concorrenza è chiamata a decidere sull'opportunità di concedere all'agenzia live AEG la gestione della Wembley Arena, una delle maggiori sale da concerto londinesi in cui sono in programma prossimamente concerti di rock star come Who, Santana e Smashing Pumpkins. AEG, che aveva concordato l'operazione a gennaio, gestisce già la O2 Arena e l'Hammersmith Apollo, e il rischio prospettato è di una posizione dominante nel mercato locale della musica dal vivo con possibili ripercussioni sull'aumento dei prezzi dei biglietti.

Il passaggio di consegne dall'arcirivale Live Nation (che gestiva l'impianto in precedenza) è stato sottoposto a investigazione da parte dell'Office of Fair Trading, il quale ha deciso di ricorrere al parere della Competition Commission, ente pubblico a gestione autonoma, "a causa della preoccupazione che la fusione possa ridurre sostanzialmente la concorrenza nel settore degli esercizi dell'intrattenimento dal vivo". O2 Arena e Wembley Arena, infatti sono i due maggiori impianti indoor esistenti nella città di Londra. "Il merger", secondo il senior director dell'OFT Jackie Holland, "avrebbe come risultato un consolidamento di grande rilevanza negli spazi indoor in cui si tengono grandi concerti, eventi sportivi e altri spettacoli nella capitale e potrebbe sfociare in costi più alti per i promoter che desiderano affittare locali adeguati, a loro volta potenzialmente trasferibili ai consumatori nella forma di prezzi più alti dei biglietti". "Data la situazione", conclude Holland, "crediamo sia appropriato che la Competition Commission analizzi questo merger in dettaglio per assicurare che gli interessi dei consumatori vengano protetti". La Commissione dovrebbe emettere il suo parere entro il 5 di settembre.

AEG (di proprietà della famiglia Anschutz, che ha deciso di conservarne il controllo non essendo riuscita a trovare un compratore adeguato) ha ereditato da Live Nation anche il contratto per allestire concerti estivi all'aperto ad Hyde Park.