Syria: vi racconto ‘Le mie favole’

Syria: vi racconto ‘Le mie favole’
E’ uscito alla fine di settembre “Le mie favole”, il nuovo album di Syria, giovane e solare interprete del pop nostrano, che torna così sulla scena dopo due anni di assenza, coincisi con la nascita della sua bambina, Alice.

Il disco è stato preceduto dall’uscita in radio di “Se tu non sei con me”, una canzone–filastrocca, divertente e immediata, che ha scritto per lei Lorenzo Cherubini: “Conosco Lorenzo da quando sono bambina, e da diverso tempo mi sarebbe piaciuto cantare una sua canzone”, ci ha raccontato Syria, “ma non ho mai avuto il coraggio di chiedergli nulla. E’ stato proprio lui a propormelo, un giorno mi ha chiamato e mi ha detto: ‘Senti, Cecilia (vero nome della cantante), avrei una cosa per te…’. E così, Syria si è ritrovata con il singolo che ha poi scelto per lanciare il nuovo album, il quinto della sua carriera.
Quella di Jovanotti non è, tuttavia, l’unica collaborazione di rilievo del CD: oltre a lui, hanno scritto per Syria anche Gianna Nannini, autrice assieme a Isabella Santacroce di “Occhi fragili” e Max Pezzali che ha firmato “Essere in te”.
“La collaborazione con Gianna”, spiega Syria, “l’ho cercata e voluta io e trovo bellissimo il brano che lei ed Isabella hanno scritto per me”.
Diversa è, invece, la storia del brano di Max Pezzali: “Avevo già cantato ‘Essere in te’ assieme a Max nell’ultimo album degli 883. In questo caso, però, ho voluto reinterpretare da sola questa canzone, dandole una chiave di lettura diversa. Ho immaginato che a parlare fosse una mamma che si rivolgeva alla figlia, rifacendomi un po’ all’esperienza del rapporto fra me e mia madre: anche io ero molto chiusa con lei e passavo le ore a scrivere chissà cosa ”.
Anche Cecilia adesso è una mamma e nel nuovo album c’è una bellissima canzone, scritta interamente da lei, e dedicata alla figlia, “Lettera ad Alice”: “Avere Alice è stata un’esperienza incredibile”, racconta la cantante, “Questo pezzo l’ho scritto, quasi di getto, la prima volta che ho sentito Alice muoversi in me. In quel momento, mi sono resa conto che non sarei mai più stata sola, che c’era davvero e che la mia vita non sarebbe più stata come prima. E ho voluto raccontarle tutte queste emozioni con una canzone”.
Il disco contiene, inoltre, due cover riscritte dalla cantante, “Mi consumi”, tratta da una canzone dei DC Talk, e “Oggi si cambia”, libera traduzione e adattamento del successo di Jill Souble, “I kissed a girl”.

“’Mi consumi’ è l’adattamento di una canzone d’amore dei DC Talk, ‘Consume me’, che ho sempre amato e in cui mi ritrovo molto perché io sono molto estrema nei miei rapporti d’amore e quindi davvero mi consumo. ‘Oggi si cambia’ s’ispira, invece, a una canzone di Jill Souble che parla di amore saffico tra due donne mature. Io l’ho riscritta in una chiave un po’ diversa, adattandola a una situazione più adolescenziale, in cui due amiche decidono per una sera di chiudere tutti i problemi di cuore fuori e uscire a divertirsi fra di loro”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.