Abs, ex Five, ancora nei guai: una Ferrari sfasciata

Non c’è limite alla sfacciataggine.

Figuriamoci poi se il protagonista delle più stupide malefatte del recente panorama pop si chiama Abs. L’ex componente dei Five, infatti, dopo aver imbrattato le pareti hotel con il suo nome (vedi news), si sarebbe anche impegnato a distruggere una Ferrari: non una qualunque, ma quella del suo boss, Simon Cowell della BMG. Il cantante, che avrebbe prelevato la vettura di nascosto dopo aver trovato le chiavi sulla scrivania del dirigente, ha però dovuto confessare l’accaduto, quasi con le lacrime agli occhi. “Ho preso la macchina solo per farci un giretto”, ha ammesso Abs, “ma preso dall’entusiasmo mi sono ritrovato su un’autostrada alla velocità di 250 chilometri orari. Tutto era in ordine fino a quando non l’ho riportata al suo posto. Ho sentito un rumore strano e mi sono accorto di aver urtato contro il muro”. Abs ha causato danni per 15.000 dollari, 15.000 Euro.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.