Comunicato Stampa: 'Vocalia, Il colore delle voci'

Comunicato Stampa: 'Vocalia, Il colore delle voci'
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

VOCALIA - IL COLORE DELLE VOCI

Festival Internazionale di Musica - 2.edizione
Teatro Verdi - Maniago (Pordenone) - 10,11 - 17,18 maggio 2002

"MOVIMENTI FEMMINILI": DONNE IN VIAGGIO PROTAGONISTE DELL'EDIZIONE 2002

Dalla vocalist portoghese Maria Joao alla voce unica di Antonella Ruggiero, passando per la multietnicità sognante di Dierdre degli Ekova (autori del nuovo spot televisivo dell'Opel Astra) e la contaminazione vocale di Luisa Cottifogli.

Prevendite abbonamenti e biglietti dal 3 maggio

Promosso dal Comune di Maniago
Teatro Verdi - Via Umberto I
33085 Maniago - PN
ore 20 e 45

Venerdì 10 maggio 2002: Maria João trio (Portogallo)
Sabato 11 maggio: Ekova trio (Francia)
Venerdì 17 maggio: Luisa Cottifogli trio (Italia)
Sabato 18 maggio: Antonella Ruggiero e Arkè String quartet

Ritorna a maggio la seconda edizione della rassegna Vocalia. Reduce dal successo riscosso nella precedente edizione, propone a Maniago appuntamenti musicali di calibro internazionale.
Dopo aver affrontato i colori delle voci dal jazz al gospel, Vocalia dedica l'appuntamento del 2002 alle voci femminili catturate in una pausa del loro perenne movimento. Il viaggio, l'esplorazione, la ricerca sono alcuni degli aspetti che le protagoniste di Vocalia 2002 intepreteranno sul palco del Teatro Verdi di Maniago.
Tutte le donne ospiti alla rassegna sono donne in viaggio, donne in movimento, che hanno fatto del loro spostarsi per il mondo un personale percorso di esplorazione musicale. Un viaggio che non è solo musicale, individuale e artistico, ma vera e propria esperienza vissuta di esplorazione geografica e culturale. Artiste che una volta sono partite e che adesso restituiscono la loro trasformazione. Non è quindi semplicemente contaminazione musicale, ma moltiplicazione dell'anima artistica. Sonorità vocali rese più articolate dalle immagini che queste donne portano con sè. Voci di mercati lontani, strade affollate dal caldo e dalla gente, singhiozzi di nostalgie, ricordi di sapori e profumi. In bilico fra onomatopee e citazioni sonore, Vocalia - Movimenti femminili rende omaggio alla dimenticata pratica del raccontarsi, del dire agli altri e a se stessi ciò che si è visto, quasi per esorcizzare la dimenticanza e la perdita delle esperienze. E' nello scarto fra realtà e racconto, infatti, che si insinua l'identità delle artiste ospiti di Vocalia, tutte accomunate dalla passione per l'oriente, per l'esotico e in definitiva tutte dannatamente curiose di guardare al di là dei soliti margini. Movimenti femminili, protagoniste quindi, donne in viaggio, colte nella pausa di una tappa, a raccontare di sé, a restituire l'esperienza personale dell'esplorazione di sconosciute dimensioni. Un viaggio che non è solo vocale, ma che fa realmente parte del bagaglio personale di tutte le artiste ospiti di Vocalia. E questo sia nel senso prettamente musicale del termine che come dato individuale delle artiste. Un gioco tutto al femminile fra le arditezze vocali, spericolati percorsi musicali sul precario equilibrio di una vocalità paradossalmente ritenuta fragile dal senso comune.
Apre la rassegna, venerdì 10 maggio, la personalissima performance della vocalist portoghese Maria João con il suo ultimo progetto Mumadji. Sintesi di una carriera giocata interamente sul filo delle improvvisazioni e delle emozioni, lo spettacolo Mumadji, ultimo in ordine cronologico tra i lavori della vocalist portoghese, si avvale della ormai consolidata collaborazione di Mário Laginha, suo compagno nella vita e uno dei maggiori pianisti jazz del momento, insieme al polipercussionista norvegese Helge Norbakken. Premiati da innumerevoli riconoscimenti internazionali i tre musicisti proporranno un gioco divertentissimo fra suoni d'oltremare e rumori occidentali, urla e sospiri all'inseguimento di fotogrammi di un viaggio che da Lisbona porta fino a Goa, passando per l'Africa terra di origine della cantante.
Segue, sabato 11, il trio degli Ekova dalle sonorità sognanti della cantante Dierdre - intrepreti tra l'altro del nuovo spot dell'Opel Astra - . Definirli in un contenitore di genere è stato il compito, subito abbandonato, dei critici che li hanno scoperti e proposti all'attenzione internazionale. La loro musica è decisamente quanto di più nuovo proponga l'affollato mercato musicale. Come è nuova la loro composizione, da Dierdre Dubois nata a New York, ma cresciuta in California, ad Arach Khalatbari, percussionista iraniano incontrato a Parigi e infine al virtuoso di oud algerino Mehdi Haddab. L'impasto sonoro è arricchito dall'intarsio elettronico della Dj Hermione che accompagna il trio dal loro ultimo lavoro di successo Space Lullabies.
La rassegna continua la settimana successiva, il 17 maggio, con la nuova proposta dello spettacolo Aiò Nene del quartetto di Luisa Cottifogli. Eclettica cantante con un passato nella musica classica, Luisa Cottifogli è anche lei portatrice di un'esperienza di viaggio nell'India di Bombay. Si muove con soprendente agilità nel mescolamento delle sonorità mediterranee e indiane riprodotte dalle chitarre di Gabriele Bombardini e dalle percussioni e dalle tabla di Matteo Scaiolo. La suggestione dello spettacolo è arricchita dalle istallazioni video curate da Gianluca Beccari
La conclusione del festival, sabato 18 maggio, è affidata ad una delle voci più straordinarie del panorama italiano. Reduce da un meritatissimo successo che ha coronato un lungo lavoro di preparazione e di ricerca sonora, Antonella Ruggiero, raffinatissima e inimitabile interprete di sonorità vocali uniche e indimenticabili, porterà a Maniago uno spettacolo che è il suo percorso di vita e di ricerca. Accompagnata dal quartetto d'archi Arkè, Antonella presenterà gli ultimi struggenti brani del repertorio più maturo, dal gioiello musicale di Occhi di Bambino, colonna sonora di Disney Channel, a personali rivisitazioni di indimenticabili brani della nostra storia musicale.

Organizzazione e Informazioni
Associazione Provinciale per la Prosa, Corso Vittorio Emanuele 20/d 33170 Pordenone, tel 0434/521217
web www.assoprosapn.it e-mail info@assoprosapn.it

Direzione Artistica
Gabriele Giuga

Ufficio stampa:
Cristina Savi

Abbonamenti ai 4 concerti
prezzo intero 31 euro, ridotto 25
e nell' Ufficio turistico di Maniago
Biglietti (posto numerato)
Per Maria Joao e Antonella Ruggiero:
intero 13 euro, ridotto 10,50 euro
Per gli Ekova e Luisa Cottifogli
intero 7,5 euro, ridotto 6 euro

in vendita dal 3 maggio nella sede dell'Associazione provinciale per la prosa

Luoghi di prevendita
Pordenone: Associazione provinciale per la prosa 0434 521217
Maniago: Uff.turistico 0427 730779
Udine: Angolo della musica 0432 505745
Codroipo: Dischi Eugenio 0432 906217
Trieste: Utat Viaggi 040 638311
Conegliano: Jungle records 0438 410746
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
18 ott
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.