Live@Rockol: Mojomatics dal vivo in redazione per presentare il nuovo album

Tornano i Mojomatics a quattro anni di distanza dalla loro ultima fatica in studio "Don't pretend that you know me" e tornano con un nuovo album di inediti dal titolo "You are the reason for my troubles" uscito lo scorso 3 aprile. Dopo una breve fase di rodaggio che ha preso il via più di dieci anni fa, i Mojomatics muovono i primi passi nella scena musicale incidendo un demo da cui viene tratto l’Ep “Devil got my woman” (Shake Your Ass Records). Il duo veneto, composto da Mojomatt (chitarra, voce e armonica) e Davematic (batteria e percussioni), entra poi in contatto con l’etichetta tedesca Alien Snach! che nel 2005 pubblica il loro album d’esordio, "A sweet mama gonna hoodoo me". Dopo un tour che li vede esibirsi in diversi paesi europei il duo torna in Italia per lavorare al secondo album. "Songs for faraway lovers" esce nel dicembre del 2006 per l’Alien Snatch! e per l'indipendente italiana La Valigetta. Un nuovo singolo nel 2007 (“Down my spine” / “The Diamond Jack”) che esce per l’etichetta Wild Honey Records precede l'album del 2008. "You are the reason for my troubles" è il quarto album dei Mojomatics, e Matteo e Davide sono venuti a trovarci in redazione per presentare dal vivo a Rockol alcuni brani del nuovo disco. Guarda qui l'esecuzione in acustico de brano che dà il titolo al nuovo album e della canzone "You don't give a shit about me":

Contenuto non disponibile


"Abbiamo impiegato quattro anni a fare questo album perché con il precedente avevamo suonato molto e facendo diversi tour nei due anni successivi non riuscivamo a scrivere materiale nuovo, dovevamo prenderci una pausa", spiega il duo veneto, "L'abbiamo presa più con calma, non avevamo scadenze particolari e non sapevamo ancora con che etichette discografica sarebbe uscito il nuovo album".
Durante la videointervista ai Mojomatics, abbiamo chiesto a Matteo e a Davide come nascono le loro canzoni: "I brani li scrivo io", spiega il cantante, "compongo la musica e successivamente i testi, poi li proviamo insieme e li arrangiamo, anche se in realtà li proviamo molto poco perché ci capiamo al volo. Per questo ultimo disco le canzoni nuove le abbiamo anche provate dal vivo durante alcuni concerti e il fatto che abbiamo scartato qualche pezzo era perché magari alcune canzoni non attaccavano molto. I testi nascono dalla mie esperienze", continua Matteo, "ma non ho le pretese di essere uno scrittore di testi di chissà quale spessore".
Influenzati dal blues, dal folk americano ma anche dal beat made in UK, i Mojomatics raccontano a Rockol quanto importante sia per loro far capire subito al loro pubblico quali sono le loro radici musicali: "Nei nostri pezzi vengono fuori le influenze della musica che ascoltiamo e che piace, è difficile sentire sonorità diverse. Le nostre influenze sono evidenti e nonostante ci dicano in molti che siamo derivativi, noi siamo molto contenti che il nostro stile venga sbattuto in faccia all'ascoltatore in questo modo".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.