Paul McCartney si concede solamente 1 milione all'anno

Paul McCartney si concede solamente 1 milione all'anno

Di tanto in tanto salta nuovamente fuori la vecchia storia che Paul McCartney avrebbe il braccino un po' corto. In realtà Sir Paul è solamente oculato con le spese: non è uno che esibisce, il lusso lo ha sempre interessato poco, con lo shopping ci va piano. E poi c'è anche da dire che Macca è rimasto scottato dal famoso divorzio. Come forse si ricorderà, la seconda moglie Heather Mills riuscì a fargli scucire 24.300.000 sterline, al cambio d'oggi 28.920.000 euro. Se già prima l'ex Beatle non era uno che buttava i soldi dalla finestra, dopo la Mills l'artista è diventato ancor più attento alle spese. Poi è chiaro che quando c'è da spendere, spende. Come ad esempio è accaduto al suo recente matrimonio con Nancy Shevell: al ricevimento, per intrattenere gli ospiti, si è fatto portare a casa un intero camion di prelibatezze e drink. Ora si scopre che Macca, quest'anno, ha guadagnato il doppio rispetto al 2010. Secondo quanto riporta un quotidiano britannico, l'artista nel 2011 ha incassato 29 milioni di sterline (34.520.000 euro) contro i 16 milioni dello scorso anno. Lo stesso giornale però ha scoperto che, mentre nel 2010 Paul ha concesso a se stesso 6.700.000 sterline, nel 2011 si è invece pagato 1 solo milione di sterline. Non che 1.190.000 euro siano noccioline, ma occorre anche considerare tutte le spese cui va incontro quando si sposta con tutto il suo entourage. Il quotidiano scherzosamente suggerisce a McCartney, che pochi giorni fa alla Echo Arena di Liverpool si è prodotto in uno spettacolare capitombolo scendendo dal palco, di concedersi il prima possibile un bel paio di scarpe antiscivolo. Il prossimo 7 febbraio, come già riportato da Rockol, il cantante pubblicherà il nuovo album "My Valentine" che contiene questi brani:
1. "I'm gonna sit right down and write myself a letter" (Alhert/Young)
2. "Home (When shadows fall)" (Van Steeden/Clarkson/Clarkson)
3. "It's only a paper moon" (Arlen/Harburg/Rose)
4. "More I cannot wish you" (Loesser)
5. "The glory of love" (Hill)
6. "We three (My echo, my shadow and me)" (Dorsey/Robertson/Mysels)
7. "Ac-Cent-Tchu-Ate the positive" (Arlen/Mercer)
8. "My Valentine" (McCartney)  - con Eric Clapton
9. "Always" (I. Berlin)
10. "My very good friend the milkman" (Burke/Spina)
11. "Bye bye blackbird" (Henderson/Dixon)
12. "Get yourself another fool" (Forrest/Heywood)
13. "The inch worm" (Loesser)
14. "Only our hearts" (McCartney) - con Stevie Wonder.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
10 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.