Prodigy/Chumbawamba: nemici per la pelle

Prodigy/Chumbawamba: nemici per la pelle

Dopo gli Oasis contro i Beatles e Keith Richards contro Elton John, c’è una nuova rivalità in Gran Bretagna, che coinvolge da un lato i Prodigy e dall’altro i Chumbawamba, il collettivo anarchico in classifica con l’hit "Tubthumping".

Sono stati proprio loro a dichiarare in una recente intervista di avere avuto un’idea per un brano dal nuovo singolo dei Prodigy, "Smack my bitch up": la parodia si chiamerebbe "Smack my Keith up", dove Keith è il cantante dei Prodigy Keith Flint. Dal canto loro i Prodigy hanno replicato per bocca del leader del gruppo Liam Howlett, che ha detto: "A quelli ci sono voluti 15 anni per uscire con un disco di merda. Uno solo dei miei patterns è più radicale di tutto quello che hanno fatto uscire lor fino ad oggi, che non è altro che uno spreco di plastica". "Non abbiamo ancora registrato un brano con quel titolo", ha detto Dunstan Bruce dei Chumbawamba, "era soltanto un’idea, anche se non capiamo perché l’abbiano fatto. Sembrano essere diventati come uno di quei gruppi che, soltanto perché sono famosi, pensano di poter fare tutto quello che vogliono". Ha aggiunto Alice Nutter, altra componente del gruppo, "Il problema dell’album dei Prodigy è che musicalmente suona in modo veramente brillante, ma gratti via la superficie, sotto non c’è niente. Nessun’idea profonda, solo un po’ di horror shock".

Dall'archivio di Rockol - Il "Farewell Yellow Brick Road Tour" all'Arena di Verona
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.