Red Canzian e la Fondazione Q: 'Ecco i miei gioielli'

Red Canzian e la Fondazione Q: 'Ecco i miei gioielli'

Poco più di un anno fa nasceva Fondazione Q, il laboratorio artistico creato da Red Canzian - insieme a Elvio Chiatello e a Marina Quadro - con lo scopo di identificare, far crescere e promuovere (senza scopi di lucro) nuovi talenti all'interno del mondo dello spettacolo, ma soprattutto della musica intesa a 360°.

La fondazione, infatti, non si occupa solo di cantanti, cantautori, interpreti solisti o  gruppi musicali, bensì di tutti coloro che rientrano nell'ambito del "mestiere musica", siano essi fotografi, grafici, scenografi, tecnici del suono o delle luci. "L'importante è premiare il merito ed esaltare l'eccellenza", ha spiegato Canzian, durante la serata di presentazione dei progetti della Fondazione Q: "Un'eccellenza fatta di fede e passione. L'idea iniziale era quella di produrre almeno un lavoro all'anno, ma noi oggi vi proponiamo ben 7 artisti. In tutti questi mesi sono arrivati sul nostro sito (.www.fondazioneq.com) migliaia di demo che noi abbiamo sentito. E abbiamo letto un'infinità di curriculum di cantanti, autori, musicisti, fonici, fotografi, grafici. Il livello dei lavori era mediamente buono, ma noi ci siamo imposti di arrivare all'eccellenza, di aiutare chi davvero credeva nel suo progetto e dimostrava un'innata passione". Il Comitato Culturale della fondazione, composto da importanti nomi del settore (tra gli altri, Elio Fiorucci, Luca De Gennaro e Lamberto Mancini), ha esaminato più di 1800 proposte, premiando infine "solo" i  7 che hanno ritenuto dotati del "fattore q", dove "q" sta per qualità. Dei progetti "eccellenti" presentati da Fondazione Q fanno parte Ala Berth, cantante italo canadese, che si è esibito in una cover di "The way we were" (Barbra Streisand), Alvin, cantautore di Isernia dall'anima rock del quale la fondazione ha prodotto il primo singolo "Libera l'ormone". E ancora, Albert Tassarotto, un giovanissimo pianista classico che, a sedici anni, ha già all'attivo il disco "Scherzi, Sonate e Notturni" (sempre realizzato dalla Fondazioen Q) composto da brani di Chopin, Liszt, Schumann e Schubert; poi i Kashmir: un quintetto rock originario di Imola, che ha presentato il suo singolo "Dammi l'anima". Alla lista si aggiungono la fotografa Consuelo Busi, il tecnico del suono Valerio Celeste e il grafico Giovanni D'Angelo. "Scegliere è sempre difficile e sicuramente ci sarà qualcuno che non sarà d'accordo o che avrà da ridire sulle nostre decisioni. Ma io sono fiducioso", ha dichiarato il direttore artistico Canzian a Rockol,: "So che abbiamo fatto, e che stiamo facendo la cosa giusta. Non abbiamo secondi fini, né agiamo a scopo di lucro. Non vogliamo prendere il posto delle etichette discografiche, ma essere davvero come una borsa di studio per questi artisti. Vogliamo aiutarli a sognare e fare in modo che il loro sogno si avveri". "Ognuno ha la sua personalità, la sua carica e il suo modo d'essere per questo non sarebbe nemmeno giusto pensare a un lavoro di presentazione che includa tutti i loro progetti in una compilation, sarebbe come snaturarli. Sono tutti ragazzi con particolari doti innate, io ho solo cercato di tirare fuori quello che in loro ho visto sin dal primo momento. E loro mi hanno dato piena fiducia", ha continuato il bassista dei Pooh, concludendo: "Abbiamo cercato qualcosa di nuovo e di unico. Non vogliamo pinguini sul palco, vogliamo Mick Jagger".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.