Sanremo,
il Festival dal punto di vista dell'orchestra

Sanremo, il Festival dal punto di vista dell'orchestra

Al Festival c'è anche l'orchestra, anche se pochi ci fanno caso. Rockol ha invitato nella sua redazione a Sanremo uno dei musicisti, Osvaldo, che suona la viola, Ci siamo fatti raccontare le prime impressioni sulle canzoni da parte di chi le suonerà e le conosce già molto bene, anche perché le prime prove sono avvenute a Roma qualche settimana fa. Il giudizio è positivo: “il livello medio quest'anno è piuttosto alto, paiono tutte belle canzoni, tanto che, a differenza delle scorse edizioni, le nostre preferenze sono discordi. Tra i brani dei giovani ci ha colpito quello di Riky Anelli, 'Ho vinto un viaggio'”.
“Anche gli arrangiamenti sono fatti bene – continua - meglio dello scorso anno. I più particolari sono sicuramente quelli di Quintorigo e Bluvertigo”.
Non ci sono voci sui possibili vincitori: “è una leggenda - secondo il nostro interlocutore - quella secondo cui girano già indiscrezioni sulla vittoria finale”.
Il clima di questo Festival, come sempre caratterizzato da polemiche, non pare particolarmente caotico visto dall'interno: “L'atmosfera è rilassata, anche se si lavora duro”. Merito anche, secondo gli orchestrali, del modo di lavorare della Carrà: “è una professionista, vuole provare tutto, non lascia niente al caso, sente molto la responsabilità di essere la prima donna a presentare Sanremo. Ci piace anche la regia di Japino, che darà spazio anche all'orchestra, si fa anche consigliare. L'anno scorso, invece, veniva magari ripreso il signore in quarta fila che si stava addormentando e noi non eravamo praticamente mai inquadrati”.
Osvaldo tiene a sottolineare un rammarico assai diffuso tra gli orchestrali: “dispiace quando arrivano direttori d'orchestra con la base già realizzata con strumenti fatti con il computer. Accade sovente purtroppo. E' un peccato voler utilizzare ad esempio un assolo di chitarra quando ci sono eccellenti chitarristi nell'orchestra. Non li si vuole incolpare, semplicemente molti di loro sono abituati a lavorare così.” Da questo punto di vista non sono comunque mancate delle eccezioni nel recente passato: “tra le esperienze positive c'è sicuramente quella dell'anno scorso con gli Avion Travel, ma lì c'era un direttore d'orchestra come Peppe Vessicchio, una sicurezza”.


Rockol è a Sanremo: per vedere e ascoltare le interviste realizzate ai protagonisti del Festival, cliccate qui:
http://streaming.rockol.it

Dall'archivio di Rockol - Tutti i vincitori del Festival di Sanremo: dal 1951 al 1960
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.