Collaborazione tra Brian May (Queen) e My Chemical Romance

Collaborazione tra Brian May (Queen) e My Chemical Romance

Gerard Way, il cantante dei My Chemical Romance, sentito dall'NME ha spiegato come sia nata la collaborazione tra la sua band e Brian May; il chitarrista dei Queen, durante lo scorso fine settimana, ha suonato con i MCR al festival britannico di Reading.

May, in particolare, ha prestato la sua chitarra ad una versione di "Welcome to the black parade" dei MCR e ad una di "We will rock you" di quella che fu la sua band con Mercury. Il cantante ha detto: "Ho mandato una email a Brian dopo averla avuta da Rob Cavallo (produttore). C'era questa storia che i .Queen si esibirono a Parigi, furono fatti scendere dal palco a furia di contestazioni, e Freddie disse: 'Torneremo e saremo la più grande band del mondo'. Dopo quello che ci accadde a Reading nel 2006, dove ci presero a bottigliate, la gente ci domandava: 'Tornerete a quel festival?'. E io ho sempre detto di no, se non quando ci avrebbero preso come headliner. Così gli ho raccontato tutta questa storia, che stavamo tornando al festival e se ci avesse potuto dare qualche consiglio.





Contenuto non disponibile







Beh, ci siamo messi a parlare e poi sono andato a casa sua. Sono sceso dall'aereo, ho fatto un salto da lui, abbiamo improvvisato insieme, abbiamo fatto un soundcheck. Quella mattina ho avuto una sensazione, un'idea che mi è apparsa in mente: non 'Ma siamo pronti per questa cosa?', bensì 'Ma la gente sarà pronta per noi'?". L'accoglienza, riporta ancora l'NME, è stata essenzialmente positiva. La band ha replicato a Leeds, ma senza May.

 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.