I Negativland si fanno beffe della Pepsi

L'anagramma del titolo "Psdiseip" porta alla parola "dispepsi": lo si scopre componendo il numero verde stampato sulla copertina dell'album. L'idea è degli ineffabili Negativland, band satirica che adora mettersi nei guai con i colossi dell'industria. Lo fecero anni fa con la Island grazie alla canzone "U2", parodia dell'omonimo gruppo, che costrinse la casa discografica dei Negativland, la SST, a patteggiare e a chiedere loro i danni, e ora alzano il tiro contro la Pepsi Cola, accusata di invadenza e onnipresenza pubblicitaria.

"Psdiseip" esce per la Seeland, etichetta lanciata ora dai Negativland, e raccoglie un collages di jingle e spot opportunamente alterati e addomesticati per prendere in giro l'azienda, le cui reazioni, al momento, sarebbero di noncuranza. E' probabile, al contrario, che qualcosa si muova presto e che la band punti a vendere molte copie del disco prima che se ne chieda il sequestro.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.