Ascolta 'Quello che', il nuovo singolo di Vittorio Cane

 

A tre anni di distanza dalla pubblicazione dall'album "Secondo", Vittorio Cane ritorna sulla scena con un nuovo album di inediti di prossima uscita. Il disco, il terzo pubblicato dal cantautore torinese, è anticipato dal primo singolo "Quello che" scaricabile gratuitamente sul sito Soundcloud.
Vittorio Cane nasce e cresce a Torino. Accantonato il flauto delle medie, il suo primo approccio con la chitarra avviene all’età di sedici anni. Esordisce tempo dopo, nel 2000, con un primo disco autoprodotto.
Ha alle spalle la raccolta "In Aller Freundschaft" (City Living) e l’album eponimo “Vittorio Cane” pubblicato nel 2005 dalla Innabilis Produzioni e il secondo album "Secondo" vede la partecipazione di artisti come il compaesano

Mao (con il quale duetta in “Ci proverò”, scelta come primo singolo), e Remo Remotti. Nel 2010 è uscito il libro "Tre tempi", che raccoglie, oltre ai testi e agli accordi delle canzoni di Vittorio Cane, anche una serie di poesie mai pubblicate prima. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.