Flippaut Dance Reload, la diretta: parla Claudio Trotta, l'organizzatore

E' soddisfatto, seppure con riserva, Claudio Trotta, numero uno di Barley Arts e organizzatore del Flippaut Dance Reload. Non il meteo, che tutto sommato ha tenuto ("E poi i biglietti si vendono mesi prima...", commenta lui), è il suo cruccio, ma il trend complessivo dell'industria del live show per i prossimi mesi: "Sarà un'estate dura", racconta lui, "L'affluenza è stata tutto sommato buona, ma lievemente inferiore alle aspettative. Non credo che sia a causa del bill - di altissimo livello, con uno spettacolo, quello offerto dai Chemical Brothers, eccezionale - o del tempo, che in un certo senso, per chi compra i biglietti con mesi d'anticipo, è irrilevante, ma dalla tendenza complessiva che penalizzerà i concerti, nel corso dei prossimi mesi". A un'ora e poco più dalla chiusura dell'edizione 2011 del Flippaut Dance Reload, la notizia è che nel 2012 di sicuro si replicherà: "Certamente non in piena estate, visto che la location (una distesa di asfalto tra i capannoni della Fiera di Milano, a Rho, ndr) non è ideale con le alte temperature, ma quasi sicuramente il primo sabato di giugno, subito dopo la chiusura delle scuole".



"Il nostro è un Paese difficile, per questo genere di manifestazioni", continua lui: "L'entusiasmo degli artisti che hanno preso parte a questa edizione, tuttavia, ci da molta fiducia per continuare: la musica elettronica è ancora una nicchia, e la cosa che dobbiamo riuscire a fare è comunicare al pubblico, oltre alla validità della manifestazione in se, anche la comodità e la sicurezza del posto che la ospita, raggiungibile agevolmente anche da chi viene da fuori città. Quest'anno abbiamo optato per la formula 'main stage - second stage', l'anno prossimo cercheremo di fare di più, ampliando l'offerta e le infrastrutture".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.