NEWS   |   Gossip / 23/10/2000

Piero Pelù, Trapattoni e Terim

Piero Pelù, Trapattoni e Terim
Il cantante, noto tifoso della Fiorentina, ha rivelato alla “Gazzetta dello Sport” che “Quasi tutta la squadra è venuta al concerto di Firenze e mi ha regalato una maglia con un doppio zero: diciamo che è stato un modo simpatico per ironizzare sulle mie scarse capacità calcistiche... Con chi sono più amico? Con Toldo. Sua moglie mi seguiva già dai tempi dei Litfiba”. Pelù ha anche fatto un confronto tra il nuovo e il vecchio allenatore dei viola. “Terim? Uno giusto. Mi fa pensare al “bluesbrother” John Belushi, un ‘paciarotto’ agile di grande carattere. La squadra è di brutto con lui. E’ già tanto: Firenze è difficilissima. Trapattoni invece ha un’energia fantastica, come un ragazzo di 30 anni, anzi di più. E’ anche un conoscitore di musica. Ricordo che nel ’98 dopo una partita stava salutando mezzo mondo e mi chiese: ‘Hai risolto i tuoi problemi coi Litfiba?’” Nel corso dell’intervista l’autore di “Toro loco” ha parlato anche di pugilato, visto che la sua compagna, Antonella Bundu, è sorella di Leonard Bundu, pugile originario della Sierra Leone e bronzo ai Mondiali ’99 nei pesi welter. “Lo chiamo Black Cobra per come muove il busto. Purtroppo ai giochi di Sydney il kazako non si è fatto incantare e l’ha battuto. Mi sono molto appassionato alla boxe, però cercherò di convincerlo a non fare il professionista, mi sembrano dei livelli esagerati. Comunque, meglio litigare con lui che con sua sorella: è tostissima”.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi