Guru parla di Jazzmataz e di 'Street soul'

Il rapper Guru, dopo aver contaminato l’hip-hop con il jazz nei suoi due precedenti album della serie "Jazzmatazz", ha deciso con "Guru's Jazzmatazz: street soul" di affrontare dalla sua personalissima prospettiva il mondo dell’R&B. “‘Street’ rappresenta l’hip-hop e ‘soul’ indica la black music, ovvero il jazz, il funk, l’R&B e il soul,” ha spiegato Guru. “Il motivo per cui ho scelto la definizione ‘Street soul’ è perché se io guardo a tutta la musica black di oggi, e anche al rock, vedo una connessione con l’hip-hop”.
Nei precedenti lavori della serie “Jazzmatazz”, il rapper aveva collaborato con artisti jazz come Roy Aye, Donald Byrd e Bernard Purdie: in “Street soul” Guru ha scelto di lavorare con artisti soul come Isaac Hayes, Angie Stone, Macy Gray e i Roots. “Ho messo insieme una lista di artisti con cui mi sarebbe piaciuto collaborare, gente di cui mi piace la musica e che ho conosciuto, diventandone amico nel corso degli anni”.
Guru, il cui vero nome è Keith Elam, ha dichiarato che “Street soul” è, dal suo punto di vista, un’affermazione di quanto la cultura hip-hop sia penetrata in tutti i generi musicali. “E’ la voce della gioventù urbana di tutto il mondo. Rap e hip-hop sono un modo per farsi sentire. E’ un modo per far sapere alla società quello che sta veramente succedendo, quello che non va nella nostra comunità, dove stiamo sbagliando. I politici si scagliano contro la violenza nella musica ma sbagliano, perché se ascoltassero davvero quello che diciamo si renderebbero conto che portiamo a galla questioni che vanno prese in considerazione”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.