Concerti, Mads Langer: la recensione dello show di Milano

Concerti, Mads Langer: la recensione dello show di Milano

Ieri sera Mads Langer, 27enne originario di Skive (Danimarca), ha presentato alla stampa il suo nuovo album, intitolato "Behold" e in uscita per la Sony il 10 maggio prossimo. L'artista è stato il protagonista di uno showcase presso il Revel Scalo d'Isola di Milano, eseguendo una manciata di brani acustici, alcuni tratti dai suoi lavori passati, altri invece estratti dalla nuova fatica in studio. Il cantante, dopo aver ottenuto un discreto successo in patria, era stato scelto da una radio danese per registrare la cover di un brano dance anni '90: Mads aveva deciso di riarrangiare "You're not alone" degli inglesi Olive (già ripreso nel 2002 dal dj tedesco ATB), ottenendo successo in tutta Europa e in modo particolare in Italia. Il nostro è il primo Paese che premia il musicista, che a tal proposito afferma: "Sono molto contento di essere qui con voi questa sera, mi ero esibito qualche volta in alcuni show televisivi ma questo è il mio primo concerto ufficiale a Milano. Questo paese significa molto per me visto che da qui è iniziato il percorso che mi ha portato dove sono adesso". Mads Langer è disinvolto ma emozionato, e parlando tra un brano e l'altro rivela le sue doti da show-man: l'artista intergisce e scherza con il pubblico, introducendo le canzoni con i dettagli di creazione e scrittura di ogni pezzo. Sono molte - a conti fatti - le parti significative del live tratte dalla fatica discografica in arrivo nei negozi il mese prossimo: "The river has run wild", brano contenuto nella colonna sonora della serie televisiva "The vampire diaries", è una ballata che, come spiega l'artista, non ha in realtà niente a che fare con i vampiri. "Last flower", invece, è stata composta e dedicata da Mads ad una sua fan morta suicida: la canzone, racconta lo stesso cantante, era stata eseguita dall'artista anche durante il funerale della ragazza. Poi è il turno di "Riding elevators": "Ho composto tutto l'album in una camera d'albergo a New York, presso il Chelsea Hotel. In questo leggendario edificio c'era un ascensore molto vecchio. Un giorno ci sono salito e ho cominciato ad andare su e giù, osservando la gente che entrava ed usciva, così ho scritto questa canzone", ha dichiarato Mads prima di eseguirla. All'interno delle canzoni portate in scena l'artista inserisce spezzoni di particolari versioni di brani celebri di altre band come "Lucy in the sky with diamonds" dei Beatles oppure "Use somebody" dei Kings of Leon. Il pop nordico e malinconico - cifra principale della scrittura di Mads - è perfettamente rappresentato dal singolo "Microscope", brano dal testo introspettivo che viene però accompagnato da una musica piuttosto allegra.

Caricamento video in corso Link



Lo show si conclude, dopo circa 40 minuti, con l'artista che si avvicina al pubblico per una particolare esecuzione letteralmente unplugged, con le sole chitarra e voce non "filtrate dall'impianto di amplificazione, di "Fact-fiction" (tratta dal secondo album "Mads Langer" del 2009). "Behold" è il terzo album del cantante danese, ma il primo distribuito da una major su scala internazionale. I precedenti lavori di Langer sono "Attention please" del 2006 ed il già citato album omonimo uscito 3 anni più tardi, entrambi prodotti dalla Copenaghen Records.

Setlist:
"Lucy in the sky with diamonds" (cover)
"Death has fallen in love"
"The river has run wild"
"Riding elevators"
"Remains of you"
"Last flower"
"You're not alone"
"Microscope"
"Fact-Fiction"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.