Diamanda Galas a Roma canta Pasolini

Diamanda Galas a Roma canta Pasolini
Sarà di scena questa sera al teatro romano di Ostia Antica, per la chiusura della stagione estiva del Teatro di Roma, Diamanda Galas che presenta il suo spettacolo, “La serpenta canta”, in cui è incluso il brano “Supplica a mia madre”, su testo di Pierpaolo Pasolini. “Repubblica” riporta alcune dichiarazioni della cantante di origine greca, che spiega così il perché abbia scelto proprio un testo del poeta italiano: “Nelle sue opere avverto una forte contraddizione tra il modo di vivere e una grande vulnerabilità, immagino un Pasolini che vaga disperato in luoghi altrettanto disperati, sempre solitario e fuori dal branco per una profonda scelta di vita”. E aggiunge poi: “Il titolo ‘La serpenta canta’ è una sorta di anatema: mi sono ispirata alle iscrizioni sulle tombe di alcuni popoli discriminati, nelle varie epoche storiche”. La Galas è inoltre al lavoro su una nuova opera, intitolata “Nekropolis”, e sarà di nuovo in Italia il prossimo 13 ottobre a Bologna.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.