Robert Wyatt telefona durante la serata-tributo in Umbria

Durante la serata-tributo a Robert Wyatt, omaggiato da C.S.I. e altri artisti a Umbertide la sera del 4 marzo, l'ex batterista dei Soft Machine è intervenuto telefonicamente per ringraziare con una punta di imbarazzo gli organizzatori e gli artisti coinvolti, ma anche il pubblico che ascoltava la telefonata in collegamento via cavo. «Non mi sento un artista come John Lennon, e neanche un museo vivente», ha detto Wyatt, che ha ricordato con gratitudine il suo concerto a Umbertide del 1986, nell'ambito di "Rockin' Umbria". «Quell'esperienza mi ha cambiato un po' la vita, perché era un periodo molto difficile per me».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.