Prima o poi, tutti ritornano: Tiffany

In questo periodo di "meteore" e "one shot", forse qualcuno si ricorda di Tiffany Renee Darwisch, una delle Britney Spears degli anni’80. Nel 1987 cantava "I think we’re alone now" e "Could’ve been", ottenendo quattro dischi di platino negli Usa. Dopo aver venduto 14 milioni di album in tutto il mondo, è diventata mamma e ha messo su famiglia, e di lei non si è sentito più parlare... Sino a un’inaspettata apparizione nell’album "We will follow", tributo agli U2, nel quale ha interpretato "New year’s day" insieme ai Front Line Assembly. Ora ha firmato un contratto per 4 album con la Modern Records, l’etichetta fondata da Stevie Nicks e diretta attualmente da Randy Jackson. «Sono felicissima: non vedo l’ora di raggiungere alcuni dei miei obiettivi come autrice ed artista, e credo di essere nella squadra giusta» , ha detto Tiffany, che pubblicherà il suo primo singolo del 2000 a maggio.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.