'X Factor' britannico, in gara una prostituta

Simon Cowell, il boss dell'edizione britannica di "X Factor", ha deciso di non discriminare.

Dopo la scoperta da parte dei tabloid locali che una futura concorrente, Chloe Mafia di Manchester, lavora come escort d'alto bordo, Cowell si è rifiutato di escluderla. La Mafia, che a quanto pare accetta un onorario non inferiore ai 200 euro all'ora, ha superato il primo provino ma non ha ancora partecipato ad alcuna puntata. "Non mettiamo al bando le prostitute", ha affermato il 50enne dirigente di Brighton. "Non possiamo togliere della gente solo perché magari qualcuno fa qualcosa che non piace a tutti. Se una persona chiede di venire ad 'X Factor', è chiaro che dalla vita questa persona vuole qualcosa di meglio". Intanto la trasmissione prosegue senza particolari scossoni ma si attende di vedere se una delle concorrenti più simpatiche e chiacchierate, .Katie Waissel, potrà proseguire dopo la scoperta che ha già pubblicato un album.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.