Tornano i Faithless: 'La musica dance non è la cugina povera dell'indie rock'

Il titolo la dice lunga: "The dance" è il nuovo disco dei Faithless, il primo a 4 anni di distanza da "To all new arrivals". 4 anni in cui i tre - Sister Bliss, Maxi Jazz e Rollo - non sono stati mani in mano. "Siamo stati in tour fino alla fine del 2007, abbiamo fatto i DJ in giro per il mondo. Abbiamo badato alla nostra vita e abbiamo iniziato a lavorare alla disco alla fine del 2008. L'abbiamo finito… beh, la settimana scorsa", spiega Sister Bliss, con cui Rockol ha fatto due chiacchiere poco prima del concerto milanese di due settimane fa.

"The dance" è per i tre  un tentativo di ritrovare la propria posizione di icone della musica da club: "Abbiamo capito che ai fan dei Faithless piacciono le canzoni epiche, quelle che fanno ballare e che avevamo un po' tralasciato sull'ultimo disco per un suono un po' più intimo", ci spiega. "Ma il titolo completo è 'The dance never ends', frase che ha un significato più ampio che ha che fare con il flusso della vita. Nel disco, come in ogni lavoro dei Faithless, non c'è solo musica da ballare. Però siamo sicuri che grazie alla musica dance avremo un buon supporto dai DJ, dalla gente che va nei club e riscoprirà le nostre canzoni".

Nell'album compaiono amici di sempre, come Dido - sorella di Rollo - e nuovi, come i Temper Trap, per un suono che in diversi brani recupera quella musica elettronica suonata con piglio rock che ha portato il gruppo ben oltre gli steccati dei club.

Su questo terreno, Sister Bliss ha le idee molto chiare: "Credo che la musica dance si stia muovendo molto. Non è più la cugina povera dell'indie rock: si sta sperimentando molto, si usa  la tecnologia e si guarda avanti senza cerca di sembrare l'ennesimo clone dei Beatles. Anche sul palco: se riesci a combinare un laptop con un vocalist, con gli strumenti, sei forzato a reinventare continuamente la tua musica. Anche noi ce ne rendiamo conto perché abbiamo molta più gente tra cui scegliere per aprire i nostri concerti". Ad aprire - letteralmente - le danze, a Milano c'erano i nostrani .Useless Wooden Toys, e Sister Bliss ci confessa di amare molto i Crookers, cui ha commissionato un remix.

Molto è cambiato nell'universo della musica in questi anni e non solo nell'universo propriamente sonoro.

  Con "The dance", i Faithless per la prima volta si ritrovano da indipendenti: "E' anche per questo che è passato del tempo: mettere in piedi un disco è molto complicato, e lo è a maggior ragione adesso che siamo per conto nostro: stabilire i contratti nazione per nazione… Non volevamo affrettare le cose. Le major ci hanno dato una mano enorme, alla Sony abbiamo lavorato con persone fantastiche e con una passione enorme per la musica. Ma  l'ultimo disco è uscito troppo in fretta, ci hanno imposto una settimana di uscita, perché per loro era l'unica "finestra" possibile. Mentre noi siamo quello che vorremmo aggiungere un brano all'ultimo e far le cose con calma. Negli ultimi anni, poi, si sentono brutte storie sulle major." Sister Bliss spiega che la  band ora ha un nuovo management, lo stesso dei Radiohead, che con il loro metodo evidentemente hanno fatto scuola. "Certo, c'è molto più da rischiare, essendo indipendenti. Però è il bello, e noi abbiamo una grande base di fan. Siamo una piccola versione dei .Radiohead, in questo senso, anche se facciamo musica molto diversa".
 





 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.