Rocker giapponese boicottato dalla Polydor: troppo audace

La Polydor giapponese non vuole pubblicare il nuovo disco di Kiyoshiro Imawano, leader del gruppo dei Little Screaming Revue. Il rocker del Sol Levante si rifiuta di cancellare dall'album la sua versione dell'inno nazionale giapponese, e dal canto suo la Polydor è irremovibile: «Pubblicare quel brano, rivisitato in maniera così strana, è una mossa rischiosa. L'opinione pubblica potrebbe anche non gradire; non ce la sentiamo di essere tirati in mezzo in quest'operazione».
L'oggetto del contendere s'intitola "Kimigayo", è stato scelto come inno nazionale solo di recente, e secondo molti è un'esaltazione dell'imperialismo e del militarismo che dominavano in Giappone negli anni '30 e '40. Imawano, con la sua rivisitazione del brano, secondo la Polydor rischia anche di essere vittima di minacce da parte di alcuni gruppi di destra; il disco, comunque, sarà pubblicato ugualmente - dalla Swim Records, un'etichetta indipendente.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.