Claudio Baglioni rinuncia al concerto all’Olimpico

Claudio Baglioni rinuncia al concerto all’Olimpico

“Salta” il concerto di Claudio Baglioni allo stadio Olimpico: il cantante ha annunciato che gli ostacoli all’intesa con il Coni, che gestisce l’impianto, rimangono troppi. “Non c’è più tempo per avviare il mio progetto, che prevedeva una vera e propria rassegna di spettacoli e iniziative nei giorni precedenti al concerto del 23 maggio. Non si può allestire uno spettacolo come quello che avevo in mente in poche settimane. Dopo aver accettato le richieste economiche del Coni, per la verità un po’ esose, e aver dedicato tutto il mio tempo al progetto, interrompendo la realizzazione del mio nuovo disco, sto ancora aspettando una conferma, un segnale ufficiale. Da sempre sogno di suonare nello stadio della mia città, ma centomila biglietti non si vendono in cinquanta giorni”. Il Comitato Olimpico sostiene invece che l’accordo era già pronto, e mancava solo la firma. Secondo l’assessore alla Cultura del Comune di Roma, Gianni Borgna, il vero problema è stata invece la rivalità tra Baglioni e Antonello Venditti. “Avevano fatto richiesta entrambi per lo stesso giorno. Abbiamo proposto di condividere il palco, ma Baglioni non ha voluto”. “La rivalità è un’invenzione”, ha commentato Baglioni; “Avremmo solo preso in giro il pubblico con un duetto forzato”.
Baglioni non ha detto se terrà ugualmente un concerto in un altro spazio della capitale, come sembra intenzionato a fare Venditti; unico artista intenzionato ad esibirsi allo stadio a questo punto rimane Eros Ramazzotti, il cui concerto è previsto per il 12 giugno.

Dall'archivio di Rockol - Baglioni: "Non credo di voler rifare il Festival"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
4 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.