Des’ree, un disco da diva del soul (sperando che Janet Jackson non la copi di nuovo)

Des’ree è rilassata: non è più impegnata in un serrato tour come quello che l’ha tenuta lontana per così tanto tempo dalle sale di incisione, e non ha più bisogno di ripetersi “You gotta be bad, you gotta be wiser” per sfondare, dopo che con il successo di quella canzone si è assicurata l’avvenire. «E’ vero, ho voluto mostrare l’altro lato di me, quello giocoso del nuovo singolo “Life”. E non solo nella musica: ho collaborato a due colonne sonore importanti e di spirito totalmente opposto: “Romeo & Juliet” con Leonardo Di Caprio e “Clockers” di Spike Lee. Penso che essere meno aggressivi sia naturale, quando si cresce».
Per la produzione di “Supernatural” la cantante e autrice di origine caraibica si è affidata a svariati produttori, compreso il ricercatissimo Babyface - ma senza consegnarsi a uno solo. «Non è che non ne ho trovato uno di cui fidarmi completamente: più che altro, penso che lavorare con gente diversa sia molto stimolante, e aiuti a tirare fuori i diversi lati di una personalità, cosa che non succede quando si lavora con un produttore solo. Va sempre a finire che ti dicono cosa fare, il che non mi piace molto».
Un’altra cosa che non le piace è che vengano presi campionamenti e linee ritmiche delle sue canzoni “a sbafo”, come ha fatto Janet Jackson con “Got til it’s gone”: la sorella di Michael Jackson è stata citata in giudizio e costretta a pagare una cifra enorme (vedi Archivio Rockol) per non aver citato Des’ree tra gli autori della sua canzone. «Penso che sia stata una cosa molto scorretta. Tra l’altro, quello che mi meraviglia è vedere come in questo periodo tanti artisti si circondino dei migliori produttori, dei migliori musicisti e arrangiatori, e non si sforzino di creare qualcosa di originale».
Puff Daddy non sarà uno dei suoi artisti preferiti, quindi…
«Onestamente non ho ancora deciso se non mi piace; prima dovrei conoscerlo. In compenso mi piace molto Wyclef Jean: lui è veramente uno dei pochi in grado di riportare la black music alla creatività del periodo di Marvin Gaye».

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.