Biografia

Juliette Lewis nasce a Los Angeles il 21 settembre 1973. Figlia dell’attore Geoffrey e della designer Glenis Batley, cresce in una famiglia numerosa che comprende 11 fra fratellastri e sorellastre, nati dai 3 precedenti matrimoni della madre e 4 precedenti matrimoni del padre. I due genitori, tra l’altro, divorziano quando Juliette ha 2 anni.
La sua passione è da sempre la recitazione e fin dall’età di 12 anni interpreta alcune piccole parti in diverse pellicole. La sua vera consacrazione arriva con “Vite dannate” del 1990 con Brad Pitt (con il quale Juliette instaura una relazione che durerà 4 anni). A questo punto arrivano numerose proposte e ruoli interessanti e la Lewis partecipa alle riprese di film come “Cape fear” di Scorsese (1991), “Mariti e mogli” di Woody Allen (1992), “Natural Born Killers” di Oliver Stone (1994), “Strange Days” di Kathryn Bigelow (1995) e “Dal tramonto all’alba” di Rodriguez/Tarantino (1996). La sua carriera cinematografica prosegue con altre pellicole, ma contemporaneamente cresce la sua passione per la musica rock e così, intramezzando il lavoro di attrice a quello di musicista, nel 2003 decide di contattare la band dei Licks e mostrare loro il materiale scritto in collaborazione con Linda Perry (ex 4 Non Blondes).
Dopo un tour per saggiare le reazioni del pubblico nel 2005, sotto il nome di Juliette & The Licks, la cantante californiana da alle stampe YOU’RE SPEAKING MY LANGUAGE, il disco d’esordio. Contenta di quanto prodotto, Juliette decide di battere il ferro finchè è caldo e l’anno successivo pubblica il secondo capitolo discografico intitolato FOUR ON THE FLOOR, un lavoro rock’n’roll ispirato a Courtney Love, Patti Smith e PJ Harvey che gode della partecipazione di Dave Grohl (Nirvana, Foo Fighters) alla batteria. (01 set 2006)