Biografia

John Hooker nasce il 22 agosto 1917 a Coahoma County, in Mississippi ed è il più giovane di undici figli. Nel 1921 i suoi genitori si separano e sua madre sposa William Moore, un cantante blues che gli insegna a suonare la chitarra e che ne determina lo stile futuro.
Dopo alcuni anni passati ad esibirsi nei locali di Detroit, la carriera di Hooker decolla nel 1948, quando il suo agente fa ascoltare ai proprietari della Modern Records una demo realizzata dal musicista assieme ai Bihari Brothers. “Boogie chillen” diventa così la sua prima affermazione.
Paroliere di successo, registra le sue prime canzoni con Bernie Besman; poiché difficilmente suona seguendo le regole tradizionali – per esempio cambia il tempo di un brano per assecondare la canzone – è difficile trovare altri musicisti che siano in grado di seguirlo. Per gran parte della sua vita poi collabora con Eddie Kirkland, che lo accompagna per molte delle sue esibizioni.
Hooker - durante tutta la sua carriera – realizza più di cento dischi. Ma trova il tempo di apparire anche al cinema. Nel 1980 partecipa a “The Blues Brothers”, dove la sua performance viene registrata in presa diretta, a differenza di quanto tradizionalmente si fa per i film musicali, proprio per la sua grande capacità d’improvvisare.
Qualche anno dopo, nel 1989, assieme a Keith Richards, Carlos Santana e Bonnie Raitt – registra THE HEALER, grazie al quale vince un Grammy. Hooker realizza alcuni brani con Van Morrison: "Never get out of these blues alive", "The healing game" e "I cover the waterfront". Con lo stesso Morrison suona anche diverse volte, apparendo nel suo live “A night in San Francisco”.
Nel 1991 viene incluso nella prestigiosa Rock and Roll Hall of Fame e le sue due canzoni “Boogie chillen" e "Boom boom" entrano a far parte dei 500 brani più importanti della storia del rock.
Hooker trascorre l’ultima parte della sua vita proprio nella città di San Francisco dove, nel 1997, apre persino un locale chiamato "John Lee Hooker's boom boom boom" dal nome del suo successo musicale.
Muore nel 2001 all’età di 83 anni poco prima dell’inizio di una nuova tournée in Europa. La sua ultima canzone è “Ali d'oro", in collaborazione con Zucchero. (23 giu 2008)