Biografia

Gli Inti-Illimani – il nome significa “Dio sole” secondo il linguaggio degli indiani delle Ande – si formano nel 1967 a Santiago, in Cile. Si tratta di un gruppo di ragazzi che frequentano l’Università della capitale: essi cominciano a suonare musica tradizionale, ma è soltanto negli anni Settanta che il gruppo incomincia a interessarsi alla politica. Ciò costa l’esilio in Italia nel 1973 (in Cile c’è infatti il regime di Pinochet), paese in cui restano per quindici anni. Lontano dal Cile non cessano di far sentire la loro voce, registrano dischi e andando in tournée in tutto il mondo, accrescendo moltissimo la popolarità delle canzoni.

La formazione originale rimane stabile fino al 1996 quando Max Berru decide di ritirarsi dalla scena musicale, subito dopo la pubblicazione di un BEST OF. Il gruppo - che procede con sette elementi – viene insignito del prestigioso premio per i diritti umani all’Università di Berkeley. Due anni più tardi esce AMAR DE NUEVO, che mescola le sonorità latine con quelle creole.

Nel 2001 nel gruppo ci sono alcuni problemi interni che vedono l’allontanamento di tre membri centrali: José Seves, Horacio Durán e Horacio Salinas, sostituiti con Manuel Meriño, Cristián González e Juan Flores. I tre che hanno lasciato il gruppo fondano nel 2005 un nuovo progetto chiamato Inti-Histórico.

Il disco più recente degli Inti- Illimani è PEQUENO MUNDO, del 2007. (15 set 2009)