Biografia

Dietro la sigla Erredieffe si nascondono quattro ragazze di Roma, Alex Pompili, Francesca Brilli, Cinzia Raguso e Tiziana Spagnolo, tutte poco più che ventenni e tutte profondamente innamorate del soul e dell’R&B. Tiziana, studentessa di canto lirico che si fa le ossa cantando in un gruppo specializzato in cover di brit-pop, incontra Francesca durante un concerto di rock blues. Tra le due nasce una profonda simpatia e trovando molte comuni passioni per la musica nera sviluppano l’idea di metter su un gruppo vocale di sole donne sull’esempio di gruppi americani famosi come le Eternal e le En Vogue.Tramite un annuncio scovano la terza cantante, Cinzia, anche lei appassionata di soul e fanatica di musica acid jazz e, infine, anche la quarta componente per il gruppo, Alex, già vocalist in gruppo gospel locale. Sfruttando l’attenzione che il sound R&B da sempre riceve nella capitale, le Erredieffe riescono a farsi conoscere nei vari club, complice anche l’efficace combinazione di pop, soul e rap. Il colpaccio arriva quando le Erredieffe vengono prima ammesse alle selezioni per il festival di Sanremo e successivamente idonee per entrare in gara con il brano “Ognuno per sé”. Immediatamente dopo la partecipazione a Sanremo pubblicano il loro primo album “Harem B”, titolo scelto per l’assonanza con termine R&B e il gioco di parole che richiama un ambiente tutto al femminile. (23 mar 2000)