Biografia

Alison Moyet nasce il 18 giugno 1961 nell’Essex da padre francese e madre inglese.
Dopo aver lasciato la scuola a sedici anni, incomincia a suonare in diverse band blues e punk rock, ma la sua carriera musicale prende il via nel 1981 quando forma - assieme a Vincent Clarke - già membro fondatore dei Depeche Mode - il duo elettro pop Yazoo. Il gruppo lancia diversi successi tra cui "Only you", "Don't go", "Situation" e "Nobody's diary", realizzando anche due dischi, UPSTAIRS AT ERIC’S e YOU AND ME BOTH.
Nel 1983 il gruppo si scioglie e Alison si dedica alla sua carriera da solista. Nel 1984 esce ALF che diventa un grosso successo in Gran Bretagna raggiungendo il primo posto in classifica; nel 1986 riesce a bissare il consenso con "Is this love?" seguito nel 1987 dal suo secondo album, RAINDANCING.
Dopo un periodo di pausa, Alison ritorna nel 1991 con HOODOO, grazie al quale viene nominata ai Grammy per la canzone "It won't be long". Segue nel 1994 ESSEX a cui fa seguito la pubblicazione di una raccolta realizzata dalla Sony intitolata SINGLES.
Bisogna attendere otto anni prima di un nuovo disco in studio, anche se durante questo tempo Alison partecipa come ospite ad album di altri artisti; nel 2002 – dopo un cambio di casa discografica – esce HOMETIME, prodotto dai Massive Attack e Madonna. L’album le frutta una nomination ai Brit Awards e il rientro ai vertici in classifica. Nel settembre 2004 esce VOICE, una collezione di cover; tre anni più tardi viene realizzato THE TURN, che esce il 15 ottobre 2007 preceduto dal singolo “One more time”. Nello stesso periodo anche gli Yazoo si riuniscono: nel maggio 2008 viene infatti pubblicato un quadruplo che vede rimasterizzati i due album della coppia.
A sei anni di distanza dall’ultimo disco solista esce THE MINUTES. (16 mag 2013)