Cerca TestiAcquista
Dove eravamo rimasti ? Ah già, era il 2006 e - mentre l’Italia intera non aveva ancora smaltito…


Dove eravamo rimasti ? Ah già, era il 2006 e - mentre l’Italia intera non aveva ancora smaltito l’inebriante effetto della vittoria ai mondiali di calcio disputatisi in Germania -, a novembre, Laura fece uscire “Io canto”, un album che omaggiava la canzone italiana ed alcuni suoi autori. A dire il vero anche nel 2007 i molti tifosi della ragazza romagnola non rimasero proprio a bocca asciutta: l’epocale concerto tenutosi allo stadio di San Siro a Milano, il 2 giugno di quell’anno, fu tradotto negli abituali luoghi di rivendita musicale sotto le sembianze di un cd+dvd dal non molto originale titolo “San Siro 2007”. In questo piccolo riepilogo delle puntate precedenti salta agli occhi con buona evidenza che gli ultimi due episodi della discografia di Laura Pausini non comprendono nuove canzoni. Per trovare una raccolta di canzoni inedite si deve tornare sino al 2004, a “Resta in ascolto”. Motivo per cui, dire che “Primavera in anticipo”, il nuovo album della cantante italiana più famosa nel mondo dopo Mina (solo il pensarla, questa cosa, stordisce, vederla scritta poi, nero su bianco, incute più che un certo rispetto), era molto atteso, significa quanto meno ridurre la portata dell’evento.
Se è vero che è la fine la più importante anche gli inizi hanno un loro perchè, “Mille braccia” racconta di un grande bisogno di libertà e di un vento nuovo che soffia sulla faccia di Laura, questo brano sembra essere candidato ad aprire i concerti del tour e non è una cattiva idea. Segue “Invece no”, una riuscita canzone in puro Pausini style dove a parlare è il dolore e l’impotenza per la perdita di un affetto. Il brano che dona il titolo al disco propone un prestigioso e azzeccato duetto con James Blunt, l’attuale detentore del titolo di campione del mondo specialità soft rock. Le voci di Laura e James si mescolano alla perfezione celebrando la forza dell’amore che riesce, quando è tale, addirittura a spostare il calendario delle stagioni. La canzone viene riproposta in solitario - senza la compagnia del cantante inglese - alla posizione numero tredici della tracklist. “Nel modo più sincero che c’è” e “Un fatto ovvio”, prodotte da Dado Parisini, sono da archiviarsi alla voce puro pop anno 2008. “Il mio beneficio”, un brano composto ai tempi di “Resta in ascolto”, parla di una delusione amorosa. Chitarra e voce in primo piano per “Prima che esci”, un regalo di Gianluca Grignani a Laura Pausini che, fino alla fine dell’album, sviscera i rapporti d'amore in ogni suo aspetto: rivendicando il sacrosanto diritto a non continuare stancamente una storia ormai finita (“L’impressione”); rimettendo in discussione un rapporto per dare lui nuova linfa e non farlo morire miseramente (“Più di ieri”); partendo con l’entusiasmo e la passione di cui si ciba ogni una nuova storia d’amore (“Bellissimo così” e “Ogni colore al cielo”).
Fondamentale per comprendere il nuovo corso della cantante è “La geografia del mio cammino”, capitolo in cui si invoca la solitudine non come stato del disagio bensì come porto dove ancorare e ritemprare la propria anima.
La chiusura è affidata a “Sorella terra”, una canzone che, unica, esula dai temi del privato e del personale trattati nell’album. “Sorella terra”, come si intuisce dal titolo, è una sommessa preghiera dedicata al nostro pianeta interpretata delicatamente trattenendo l’usuale potenza vocale.
Abusando della solita, stucchevole, formula potremmo definire “Primavera in anticipo” l’album più maturo e consapevole di Laura Pausini - fosse altrimenti, sarebbe preoccupante per la donna Laura, prima che per l’artista Pausini -, è il lavoro di un’artista nel pieno della forma e non deluderà le legioni di adepti al culto. Tutti quelli che sono fuori dal tempio rimarranno della loro opinione...ma questa è un’altra storia.


(Paolo Panzeri)

TRACKLIST:

Mille braccia
Invece no
Primavera in anticipo (It is my song) con James Blunt
Nel modo più sincero che c’è
Un fatto ovvio
Il mio beneficio
Prima che esci
Più di ieri
Bellissimo così
L’impressione
La geografia del mio cammino
Ogni colore al cielo
Primavera in anticipo
Sorella terra
, ,

 

Le ultime recensioni di Rockol

Take That/III
Take That
III
leggi tutto >

Le ultime nostre segnalazioni

leggi tutto >

Le ultime recensioni di DVD

Le ultime recensioni di libri

22 dic 2014    Rockol - La musica online è qui Rockol.com - All your music news in one place