«LA STORIA DEL RAP 73-97 - Andrea Di Quarto» la recensione di Rockol

Andrea Di Quarto - LA STORIA DEL RAP 73-97 - la recensione

Recensione del 21 mar 2018 a cura di Franco Zanetti

Voto 8/10

La recensione

Confesso di non essermi mai interessato al rap e all’hip-hop se non per ragioni di obbligo professionale.

E infatti ho affrontato la lettura di questo libro con grande senso del dovere, ligio alla regola che mi sono autoimposta (e cioè non recensire un libro senza prima averlo letto). Non è stata un’impresa agevole. E non è certo colpa dello stile dell’autore, che anzi è pulito e ordinato, da autentico storico della materia. La difficoltà è venuta non solo dal fatto che l’argomento trattato mi era quasi totalmente sconosciuto, ma anche, e soprattutto, dalla straordinaria densità di informazioni contenute nelle pagine del volume: sono certo che, se si volesse compilare un indice analitico dei nomi, del titoli di canzoni e dei titoli di album (che, per inciso, sarebbe utilissimo, e andrebbe messo a disposizione, almeno sul sito di Tsunami), alle 382 pagine che già conta il volume se ne dovrebbero aggiungere almeno altre 150/200.

E questo è solo il primo dei due volumi che Di Quarto e Tsunami dedicano alla storia del rap: il primo tratta l’hip hop americano dalle origini alle faide del gangsta rap, il secondo, in uscita fra poche settimane, tratterà l’evoluzione del genere dal 1998 ai giorni nostri. Ne risulterà qualcosa a metà fra una storia analitica del rap e un’enciclopedia dell’hip hop: un’opera che chiunque si occupi di musica dovrà necessariamente possedere, e che per i cultori del genere diventerà un classico.

 

(Franco Zanetti)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.