«SONGS FROM THE ROAD - Leonard Cohen» la recensione di Rockol

Leonard Cohen - SONGS FROM THE ROAD - la recensione

Recensione del 15 set 2010

La recensione

Narrano le cronache che Leonard Cohensia stato costretto a uscire dal suo buen ritiro per un motivo "classico": il manager che frega soldi all'artista. Nel 2005 Cohen ha fatto causa al suo ex collaboratore, reo di avergli sottratto diversi milioni di dollari dal suo "fondo pensione"; causa vinta l'anno dopo, ma non si è mai capito quanto abbia effettivamente intascato Cohen. Sia quel che sia, dal 2008 il canadese è in tour, e noi paradossalmente siamo qua a gioire di cotanta sfortuna.
"Songs from the road" è la testimonianza di questo tour, attraverso 12 canzoni registrate in diverse tappe tra 2008 e 2009, più un documentario girato dal figlio Lorca, che arriva in CD+DVD. Ed è la parte visiva che merita di essere vista, anche solo per vedere le espressioni di Cohen, l'intensità del suo volto di ultrasettantenne che declama le sue poesie in musica. Poi, certo, molto della qualità di questo film-concerto lo fa la band, con arrangiamenti sontuosi e perfetti: una nota di merito all'uso del bouzouki - lo strumento greco progenitore della chitarra a 12 corde - che con il suo tocco impreziosisce il suono.
Ci sono momenti davvero toccanti, in "Songs from the road", e quello più toccante è quello che arriva verso la fine. Cohen al Coachella - festival californiano, giovane e figghetto - che di fronte ad un pubblico oceanico si riappropria della sua "Hallelujah", canzone "scippata" da Jeff Buckley (che si era ispirato peraltro alla versione di John Cale). O la festa finale di "Closing time"...
Insomma, un'ottima occasione per chi si fosse perso i passaggi italiani di Cohen, e un ottimo disco live a prescindere.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.