«MEZZO RESPIRO - Dear Jack» la recensione di Rockol

Dear Jack - MEZZO RESPIRO - la recensione

Recensione del 15 feb 2016

La recensione


I Dear Jack consegnano al mercato il primo album realizzato senza Alessio Bernabei, con il nuovo cantante Leiner Riflessi; il disco si intitola "Mezzo respiro", esattamente come la canzone che la band ha presentato in gara al Festival di Sanremo 2016, e arriva ad un anno esatto di distanza dall'uscita di "Domani è un altro film - Seconda parte" (che, ad oggi, rimane l'ultimo disco della formazione originale dei Dear Jack). "Mezzo respiro" è prodotto artisticamente da Diego Calvetti (Noemi, Patty Pravo, Annalisa), mentre la produzione esecutiva è di Lorenzo Suraci (patron di RTL).



Tra i collaboratori dei Dear Jack, per questo nuovo album, ci sono anche Pio Stefanini (arrangiamenti, insieme a Calvetti e agli stessi componenti della band), l'ingegnere del suono Lapo Consortini, Marco Barusso (missaggio) e Marco D'Agostino (mastering). "Mezzo respiro" è stato registrato tra il Platinum Studio di San Gimignano (Siena) e il Collina Studio di Borgo San Lorenzo (Firenze) e contiene un totale di 13 tracce: 8 inediti, 2 cover e 3 nuove versioni di brani originariamente incisi con Alessio Bernabei. A livello di suono, il disco spazia da atmosfere elettroniche ad altre più pop e pop-rock, passando per ballad come "Mezzo respiro".
Oltre alla cover di "Oro" (scritta da Pino Mango e Mogol e originariamente pubblicata come singolo dal cantautore lucano nel 1984), all'interno del disco c'è anche la cover di "Un bacio a mezzanotte" (di Garinei, Giovannini e Kramer, incisa dal Quartetto Cetra nel 1952) che i Dear Jack hanno proposto a Sanremo nella serata delle cover. Chiudono la tracklist dell'album le nuove versioni di "Uno sbaglio insieme", "Ora o mai più" e "Le strade del mio tempo".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.