«MACHETE MIXTAPE 4 - Machete» la recensione di Rockol

Machete Mixtape 4: è il ritorno del collettivo sulla traccia

A 5 anni di distanza dall'ultimo capitolo, Machete chiama alle armi mezza scena italiana per il nuovo Machete Mixtape

Recensione del 13 lug 2019 a cura di Riccardo Primavera

La recensione

Il primo capitolo fu un terremoto, una piccola perla che concentrava una quantità di talento smisurata. Il secondo funse da conferma, nonché da immensa vetrina per gran parte dei migliori esponenti della scena underground italiana. Il terzo, un'incontenibile esplosione di rap, con un roster praticamente sterminato e una delle posse track più d'impatto della storia del rap italiano. A ben cinque anni di distanza proprio dall'iconico terzo capitolo, la Machete Crew torna con un nuovo capitolo dell'ormai leggendaria saga di mixtape. Il Machete Mixtape 4 arriva nel pieno dell'estate, con un carico di nomi – tra conferme ed esordienti, giovani e veterani – e una varietà quasi destabilizzante; in senso buono però.

Il nucleo principale di un progetto intitolato “Machete Mixtape 4” non poteva che essere quello dei macheteros. Salmo, Nitro, Hell Raton, Dani Faiv, Jack The Smoker e Lazza: almeno uno di loro compare in ciascun pezzo del mixtape – tranne un brano, che vede tha Supreme da solo. Lo stesso tha Supreme, insieme a Beba, fa pare del gruppo di artisti che orbitano vicino al pianeta Machete, e la loro presenza è indubbiamente un valore aggiunto al progetto. A questi nomi si affiancano quelli di Fabri Fibra, Marracash, Tedua, Gemitaiz, Shiva, Massimo Pericolo, Ghali e Izi. Una scuderia impressionante, un roster di nomi da far venire la pelle d'oca a qualsiasi fan del rap italiano, letteralmente di qualunque derivazione o matrice stilistica. Anche il team di produttori non è da meno: rispondono all'appello Low Kidd, Dade, Strage, Crookers X Nic Sarno, Kanesh, Mace, Sick Luke e Young Miles.

Non è mai facile scrivere di progetti titanici come questo “Machete Mixtape 4”. Il talento a disposizione è immenso, ma ancora maggiori sono le aspettative che si creano attorno a lavori simili. Spesso e volentieri è umanamente impossibile soddisfare tutti gli ascoltatori, a meno di non realizzare un'antologia da centinaia di brani – e probabilmente anche in quel caso qualcuno avrebbe qualcosa da ridire. “Machete Mixtape 4” però non è nato con quell'obiettivo: è nato con lo scopo di far divertire chi ha partecipato, di lasciarlo esprimere in totale libertà, di portarlo anche al di fuori della sua comfort zone, sia a livello sonoro che lirico. Il disco è infatti un'amalgama incredibile di sonoritò, atmosfere, immaginari, scelte stilistiche e metriche; e, vista la natura proprio da mixtape, non deve neanche preoccuparsi di dare coerenza al tutto. Ce n'è semplicemente per tutti i gusti: dall'introspezione di “No Way” - con un tha Supreme sugli scudi – all'emotività di “Marylean”, passando per il suono classico di “Orange Gulf” o la frenesia di “Ken Shiro”. In generale domina la leggerezza, l'attitudine party e ironica, rispetto a riflessione e introspezione, ma ciò non implica che il lavoro si riveli frivolo. La ricerca musicale è infatti il vero punto di forza del “Machete Mixtape 4”: dal rap classico alla trap, passando per sonorità che strizzano l'occhio al mondo dell'elettronica e dell'hardcore, oppure la techno, o ancora le travolgenti chitarre di “Bud Spencer” o l'inarrestabile groove di “Mammastomale”. La parola d'ordine di questo quarto capitolo sembrerebbe essere sperimentazione: siete pronti ad ascoltare qualcosa che probabilmente non vi sareste aspettati? Non c'è l'effetto sorpresa del primo, l'attitudine underground del secondo, l'esercito di rapper completamente schierato del terzo. C'è altro in questo capitolo, perchè per fortuna la Machete ha saputo reinventarsi di nuovo.

TRACKLIST

01. BUD SPENCER - prod. Dade - Low Kidd - Salmo (01:51)
02. GANG! - prod. Strage (02:42)
03. YOSHI (feat. Fabri Fibra) - prod. Strage (03:31)
04. HO PAURA DI USCIRE 2 - prod. Mace (02:57)
05. MARYLEAN (feat. Marracash) - prod. Low Kidd (02:24)
06. IO PUO' (feat. Salmo) - prod. Low Kidd (02:55)
07. STAR WARS - prod. Young Miles - Crookers x Nic Sarno (03:28)
08. NO WAY (feat. Nitro) - prod. Low Kidd (03:38)
09. SUGAR - prod. Low Kidd - Salmo (02:40)
10. DOPPIOGANG - prod. tha Supreme (01:23)
11. FQCMP (feat. Salmo) - prod. Low Kidd (03:01)
12. WALTER WALZER - prod. Salmo (01:58)
13. KEN SHIRO - prod. tha Supreme (01:29)
14. skit FREESTYLE - prod. Strage (02:11)
15. ORANGE GULF (feat. Jack The Smoker) - prod. Salmo (02:50)
16. GOKU - prod. Sick Luke (01:27)
17. MACHETE BO$$ (feat. Nitro) - prod. Kanesh (02:29)
18. MAMMASTOMALE (feat. Salmo) - prod. Dade (02:34)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.