Rockol - sezioni principali

Recensioni / 24 mar 2018

XXXTentacion - ? - la recensione

Voto Rockol: 3.5/5
Recensione di Redazione
?
© Bad Vibes Forever (Digital Media)

Chi è XXXTentacion? Dell'astro nascente della "nuova" scena rap americana ve ne abbiamo parlato pochi giorni fa in questo articolo. Qui parliamo del suo nuovo album, "?" (si legge "Question mark"), che nelle ultime settimane ha creato quello che in gergo viene chiamato "hype", aspettative piuttosto alte: legate soprattutto alla sua storia e alla sua vita privata. Classe 1998, negli ultimi mesi Jahseh Dwayne Onfroy - questo il suo vero nome - ha fatto molto parlare di sé e non per la sua musica, quanto per le tante bravate che ha commesso: è stato denunciato per aggressioni, sequestri di persona e rapine. E di aver addirittura molestato la sua ex fidanzata (la sua testimonianza è stata pubblicata da Pitchfork). Secondo alcune previsioni relative alle vendite dei dischi negli Stati Uniti, come riferisce Billboard, il nuovo album del rapper potrebbe fare meglio del precedente disco, "17", che nel 2017 debuttò al secondo posto della classifica dei 200 dischi più venduti negli States (o meglio: quelli più "popolari"), e debuttare direttamente alla prima posizione: nella prima settimana avrebbe venduto circa 115.000 copie, tra fisico, digitale e streaming (la classifica sarà pubblicata questa domenica, 25 marzo). 

Ma com'è questo album? Il nuovo disco di XXXTentacion non si inserisce affatto nel filone della trap, che tanto sta andando di moda negli States (e anche al di qua dell'Atlantico). A livello di suono, infatti, "?" sembra strizzare l'occhio più all'r&b sporcato di elettronica in stile Frank Ocean (recentemente riproposto con successo, tra i nuovi rapper, anche da Jaden Smith nel suo album). E sorprende, soprattutto perché a questi suoni morbidi XXXTentacion associa contenuti nella maggior parte dei casi crudi: l'effetto è straniante.

Nei testi di "?" XXXTentacion racconta infatti la sua versione: dice la sua sull'amore, sulla sua vita spericolata e sul suo mondo. Il disco funziona: proprio perché è una sorta di flusso di coscienza - forse un po' troppo lungo: i pezzi sono 18, sembra quasi un mixtape che un disco vero e proprio, anche se i pezzi sono quasi tutti di durata inferiore ai 3 minuti - in cui il rapper si lascia andare senza freni inibitori, e si sfoga. Raccontando una storia, la sua, catturando così l'attenzione dell'ascoltatore dall'inizio alla fine. 
Nell'introduzione XXXTentacion si rivolge direttamente a chi sta ascoltando il disco, e gli spiega come interpretarlo (sono delle vere e proprie istruzioni): "Se non hai un'apertura mentale, prima di ascoltare questo disco apri la tua mente. Se non ascolti dischi dai suoni alternativi e non hai mai provato ad allargare i tuoi orizzonti, apri la tua mente prima di ascoltare questo disco. Questo album è molto diverso, molto più versatile e molto più edificante del precedente. Ti può confortare, ma allo stesso tempo sconfortare. Con questo progetto ti sto facendo di nuovo entrare nella mia mente, ti sto mostrando la mia pazzia e la mia genialità, la mia energia". Una vera e propria dichiarazione di intenti, insomma.

"Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia e qualcuno a cui raccontarla", scriveva qualche anno fa un noto scrittore italiano nel suo libro più celebre.
Una frase che si presta bene al caso di XXXTentacion.

TRACKLIST

01. Introduction (instructions) - (01:57)
02. ALONE, PART 3 - (01:49)
03. Moonlight - (02:15)
04. SAD! - (02:46)
05. the remedy for a broken heart (why am I so in love) - (02:40)
06. Floor 555 - (01:33)
07. NUMB - (03:06)
08. infinity (888) - (02:56)
09. going down! - (01:55)
10. Pain = BESTFRIEND - (01:41)
11. $$$ - (02:10)
12. love yourself (interlude) - (00:48)
13. SMASH! - (01:49)
14. I don’t even speak spanish lol - (03:12)
15. changes - (02:01)
16. Hope - (01:50)
17. schizophrenia - (01:20)
18. before I close my eyes - (01:39)