«SALA GIOCHI - Filippo Graziani» la recensione di Rockol

Filippo Graziani - SALA GIOCHI - la recensione

Recensione del 17 giu 2017 a cura di Redazione

La recensione

Quattro anni dopo la partecipazione al Festival di Sanremo, tra le Nuove Proposte, con "Le cose belle", e l'uscita dell'omonimo album in studio, Filippo Graziani consegna al mercato un nuovo disco. "Sala giochi", così si intitola il secondo lavoro del cantautore romagnolo, mette insieme acustica ed elettronica ed è stilisticamente ispirato al synthpop anni '80.

Le 11 canzoni contenute all'interno di "Sala giochi" sono nate in casa, sulle colline romagnole. Quando si è trattato di lavorare sugli arrangiamenti, Graziani ha voluto al suo fianco Simone Papi, già collaboratore di - tra gli altri - Raf, Laura Pausini e Umberto Tozzi. Il suono dei brani è orientato proprio verso il synthpop di fine anni '80 e primi anni '90. Il titolo dell'album non è casuale: "Mi piaceva dare un contesto, un contenitore a quell'immaginario, che fosse la somma di tutto quel periodo metà anni 80, cosi ho pensato a Sala Giochi, ai suoni dei videogame dell'epoca, che sono presenti nell'album; reminiscenze degli anni in cui mi sono formato", spiega il cantautore, "anche se ormai obsoleto, ho cercato un nome che mettesse insieme film, giochi, musica, e i suoni del disco si avvicinano a quel periodo".

Sono proprio gli arrangiamenti che permettono a Graziani, con "Sala giochi", di fare un passo in avanti, dal punto di vista stilistico e compositivo, rispetto all'album del 2014: come lo stesso cantautore ha riconosciuto, "Sala giochi" è un album più pensato rispetto a "Le cose belle", che era invece più istintivo. C'è un lavoro notevole sugli arrangiamenti e un'altrettanto notevole cura del suono.

Nel booklet del disco è contenuto un ritratto di Filippo firmato dall' illustratore Tanino Liberatore, fumettista, illustratore e pittore soprannominato da Frank Zappa il "Michelangelo del fumetto": nel coros della sua carriera, Liberatore ha firmato copertine di dischi come "The Man from Utopia" dello stesso Zappa e "Agnese dolce Agnese" per papà Ivan.

TRACKLIST

01. Vero O No (03:04)
02. Appartiene A Te (03:31)
03. Il Mondo Che Verrà (03:23)
04. Tutto Mi Tocca (03:37)
05. Mettici Vita (03:47)
06. La Parte Migliore (03:44)
07. Esplodere (03:39)
08. Credi In Me (03:55)
09. Vicini E Lontani (03:34)
10. Vorrei (04:31)
11. Dov'è Il Mio Posto (03:33)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.