«LA DIVINE - Cold War Kids» la recensione di Rockol

Il nuovo album dei Cold War Kids è un omaggio alla città più rock del mondo

Il sesto album della band guidata da Nathan Willett è molto differente dai precedenti lavori della band e merita di essere ascoltato: ecco perché.

Recensione del 01 mag 2017 a cura di Antonio Ciruolo

La recensione

I Cold War Kids ritornano sulle scene omaggiando una delle città più rock del mondo, Los Angeles, un palcoscenico musicale tanto caro al quintetto californiano, che ha contribuito in parte alla loro crescita artistica. Il sesto album studio intitolato appunto “LA Divine” è un ringraziamento a questo luogo d’adozione che la band ha fatto suo negli anni; un paradiso mistico così come mistico è l’amore tanto cantato nelle varie tracce che compongono il disco, quattordici per l’esattezza.

Proprio il singolo che anticipava l’uscita dell’album, intitolato “Love is Mystical”, apre le danze all’amore e a tutto ciò che si porta dietro, delusioni e lacrime incluse. È un disco molto differente dai precedenti lavori della band. È lo stesso Nathan Willett (voce e pianoforte) a far sapere che “LA Divine” è qualcosa di nuovo, più rock, più diretto. Infatti il disco non contiene pezzi lenti, le ballad strappalacrime per intenderci che sempre ci fanno brillare gli occhi quando le ascoltiamo, come se ripercorressimo vicende tristi del nostro vissuto, che ci lasciano l’amaro in bocca. “Free to Breathe” forse è il brano che più di tutti si avvicina a questa visione malinconica della vita, con una melodia calma e riflessiva che fa da sottofondo ad un testo a tratti struggente ma che lascia comunque un alone di speranza: “Che razza di padre lascia i propri figli sotto la pioggia? Quale Dio non lo spiegherebbe? Se questa vita è tutto ciò che abbiamo speriamo che qualcosa di buono arrivi dopo”.

“LA Divine” concede spazio anche alle collaborazioni. Infatti, continuando l’ascolto del disco vale la pena soffermarsi sulla traccia “So Tied Up” cantata insieme all’artista inglese Bishop Briggs che, con la sua vocalità molta aggressiva, impreziosisce il brano rendendolo molto orecchiabile. Interessanti sono anche i piccoli interludi presenti nel disco; delle mini tracce della durata di un minuto o poco più che spaccano in tre parti il disco, facendo così respirare l’ascoltatore da tutta questa ondata di flussi musicali, a tratti monotoni e ripetitivi, soprattutto per quanto riguarda i riff di chitarre, saturi di qualsiasi effetto Echo.

Nonostante tutto il disco però merita comunque di essere ascoltato. Sicuramente non verrà ricordato come il lavoro migliore dell’anno ma comunque bisogna apprezzare lo sforzo della band californiana di essersi addentrata in una direzione musicale più rock rispetto a quella vena indie che eravamo abituati a sentire nei dischi precedenti. Intraprendenti questi Cold War Kids.

TRACKLIST

01. Love Is Mystical (03:34)
02. Can We Hang On ? (03:43)
03. So Tied Up (03:09)
04. Restless (04:52)
05. LA River (01:07)
06. No Reason To Run (03:12)
08. Invincible (04:30)
09. Wilshire Protest (01:22)
10. Luck Down (02:42)
11. Ordinary Idols (03:30)
12. Cameras Always On (00:35)
13. Part Of The Night (04:00)
14. Free To Breathe (03:19)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.