«UNBREAKABLE - Janet Jackson» la recensione di Rockol

Janet Jackson - UNBREAKABLE - la recensione

Recensione del 07 ott 2015 a cura di Michele Boroni

La recensione

Sicuramente non è una novità essere un po' cinici e disincantati quando ci si appresta all'ascolto del disco del ritorno di una stella del pop quasi cinquantenne, ferma da sette anni e le cui ultime produzioni sono state assai deludenti. Gli ultimi ritorni sulle scene nel campo pop e dance – da Giorgio Moroder all'eterna Madonna, tra impulsi retromaniaci e voglia di essere up-to-date – sono lì a testimoniare il pregiudizio..

Specie se poi torna con i vecchi produttori, Jimmy Jam e Terry Lewis, fautori dei suoi successi del passato, anche loro un po' defilati in questi anni.
Quindi le aspettative nei confronti di “Unbreakable”, l'ultimo lavoro di Janet Jackson, erano piuttosto basse. Invece, con grande sorpresa, ci troviamo di fronte a un disco di grande equilibrio, tra tradizione r'n'b e sonorità più contemporanee, canzoni solide, interpretazione e produzione impeccabili.
Il singolo “No Sleep”, uscito a luglio, era una classica e morbida slowjam, niente di straordinario, ma che si è piazzata al primo posto della classifica Adult R&B USA e da lì non si è mossa per quasi due mesi.
L'undicesimo disco di Janet Jackson scorre piacevolmente tra uptempo (“BURNITUP!” con Missy Elliot, la disco anni 90 di “Night”), i classici midtempo di Jam/Lewis (“2 B Loved” o la title track), ma anche piccoli standard pop (“Take me away”), piccoli esperimenti (“Dream maker/Euphoria”) e le ballad (“After You fall”, “Promise”) che hanno reso celebre Janet negli anni 90.

Di fronte a tanti artisti che imitano il sospiro ritmico di Michael Jackson – The Weeknd, Ne-Yo, Bruno Mars, Justin Timberlake, per citare solo i primi che vengono in mente – la sorella Janet è davvero l'unica autorizzata a farlo, ed è proprio nelle due canzone dedicate al fratello che sembra verificarsi un vero e proprio transfer vocale: accade in “The great forever” dove l'attacco è puro Jacko e in “Broken Hearts Heal”, vera e propria dichiarazione d'amore al fratello e sul senso di protezione che li ha sempre uniti, con una produzione lussureggiante che non può non ricordare quelle di Quincy Jones.
Ma sono le ultime due tracce ad essere le perle di questo disco: “Well Traveled” è una canzone dall'incedere epico che mette insieme varie sonorità etniche e trasmettendo un profondo senso di pace e gioia, e infine “Gon' be alright” (presente come bonus track nella gold version), un vero e proprio omaggio alla musica Motown e a tutto il soul e R&B anni 60 e 70.

“Unbreakable” oltre ad essere un disco di positività, resilienza e consapevolezza, è anche un'ode al disco come oggetto: la prima traccia inizia con Janet che mette la puntina sul disco, pronuncia “side one” e dà il benvenuto agli ascoltatori; verso la metà gira idealmente il disco e, al termine, ringrazia tutti coloro che hanno reso “Unbreakable” possibile.
Per tutto coloro che hanno amato dischi come “Janet” o “The Velvet Rope”, pietre angolari del nu soul e del R'n'B che ascoltiamo oggi, troveranno grande soddisfazione nell'ascolto di “Unbreakable”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.