«TOURNEE 2 - Paolo Conte» la recensione di Rockol

Paolo Conte - TOURNEE 2 - la recensione

Recensione del 28 nov 1998

La recensione

Consentirà Atahualpa (o qualche altro dio) di non manifestare la consueta venerazione per il Maestro? Non è il vezzo dell'iconoclastìa a far muovere qualche obiezione, ma - al contrario - l'abitudine a standard elevati e soprattutto ai concerti di Paolo Conte. "Tournèe 2", raccolta di brani "minori" che ricorda curiosamente i Rolling Stones (come loro, Conte è oggi più performer che autore: due soli dischi di nuove canzoni in questo decennio, ma un'attività "live" inesauribile).
Un disco di "chicche", un "bootleg" ufficiale, osso gettato ai fans insaziabili. Un osso che in molti punti non manca del sapore ricco conferito dall'impareggiabile chef alle sue composizioni ed esecuzioni. Ma dopo il primo ascolto emerge chiaramente (artificialmente, per esigenze di compilation) la mancanza delle impennate, gli autentici capolavori come "Hemingway", o "Gli impermeabili", che sparino le emozioni a mille. A "Rolling Stone" è piaciuto tanto, ma naturalmente non hanno mai ascoltato il vecchio, più organico "Concerti", più veritiero nel ritrarre le atmosfere che Conte riesce a creare in un teatro, non negando al pubblico una "Max" o una "Diavolo rosso". E così, se "I giardini pensili hanno fatto il loro tempo" e "Novecento" incantano, "L'avance" e "Schiava del Politeama" (...cos'è questo rumore, la terra che si apre a inghiottire il critico?) tediano.
Comunque, a questo punto, Conte ha le spalle al muro: non c'è quasi più canzone del suo repertorio che non sia stata proposta nella sua versione dal vivo. Non ci sono più cavilli che tengano, caro Avvocato: è ora di regalarci qualche canzone nuova, oltre alla toccante "Roba di Amilcare", l'omaggio all'amico Rambaldi, inventore del "Club Tenco", che conclude il doppio album.

Tracklist:

CD1
Dal loggione
Un fachiro al cinema
Eden
Novecento
Luna di marmellata
Chi siamo noi?
Nord
Gong-oh
Sono qui con te sempre più solo
Legendary
La donna della tua vita
Chiamami adesso
Swing
Nottegiorno

CD2
Rebus
Tua cugina Prima (tutti a Venezia)
Spassiunatamente
Schiava del Politeama
La frase
Sijmadicandhapajiee
L'avance
Il treno va
I giardini pensili hanno fatto il loro tempo
Don't throw it in the wc
Per quel che vale
Do-do
Una di queste notti
Irresistibile
Roba di Amilcare
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.