«ANYWHERE I LAY MY HEAD - Scarlett Johansson» la recensione di Rockol

Scarlett Johansson - ANYWHERE I LAY MY HEAD - la recensione

Recensione del 30 mag 2008 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Ecco un disco di cui non si può non parlare. Gli ingredienti ci sono tutti: una delle attrici più di moda di Hollywood (sebbene con un'immagine neanche troppo popolare, grazie alle collaborazione con Woody Allen); un disco, ma di cover di musica raffinata, di Tom Waits; e, ciliegina sulla torta, la presenza di David Bowie (che però fa solo "ooh" e "aah" in un paio di canzoni, come lui stesso ha ammesso - vedi news).
Un'operazione perfetta per far impazzire i media, quelli più popolari e anche quelli un po' più fighetti. Peccato che l'arrosto sia magro, sotto il fumo. Intendiamoci: nessuno vieta ad una come Scarlet Johansson di togliersi uno sfizio, se lo può permettere vista la sua posizione. Solo, si tratta di un progetto musicalmente esile, come la voce dell'attrice, per lo più nascosta sotto gli arrangiamenti e la produzione di Dave Sitek (TV On The Radio).
Alla fine, quest’ultimi sono la cosa migliore del disco, sospesi tra atmosfere eteree ed elettroniche (anche se, in almeno un caso, inciampano e di brutto: “I don't wanna grow up” con quell'andazzo dance da anni '80 farà rivoltare nella tomba i Ramones, che ne diedero una bellissima versione punk).
Per il resto, forse, il soffio di voce della Johansson alla fine scongiura paragoni imbarazzanti con quella bellissima e personale di Tom Waits, davvero inarrivabile.
Insomma: un disco dal sapore “indie” e minimale per un personaggio tutt'altro che indie e minimale. Un'operazione che regge, ma fino ad un certo punto, e a costo di non prenderla troppo sul serio. Ma il dubbio è che, trattandosi di una star di Hollywood, nessuno sarà disposto a prendere questo album alla leggera, Scarlet Johansson per prima.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.