«DOVE MI HAI PORTATO? - Paolo Martella» la recensione di Rockol

Paolo Martella - DOVE MI HAI PORTATO? - la recensione

Recensione del 01 gen 1998

La recensione

Paolo Martella ha alle spalle due album realizzati come cantante dei Quartiere Latino, album nei quali aveva già dato ottima prova come cantante e autore. Dopo aver ascoltato qualche mese fa la nuova prova del Quartiere, che ha abbandonato le sonorità più crossover per dirigersi verso un pop di più facile ascolto, arriva adesso nei negozi l'album solista di Paolo Martella, preceduto da due singoli brillanti come "Dove mi hai portato?" e "L'angelo". Sin dal primo ascolto l'album riserva delle belle sorprese: un disco fresco, musicalmente molto curato e originale, che riesce nell'impresa di essere originale pur pagando un doveroso tributo alle sonorità attualmente in voga oltremanica. Svariati i riferimenti al tecno-pop modello Prodigy e U2 ultima maniera, con sonorità elettroniche che rivestono gran parte degli arrangiamenti, ma c'è spazio per riferimenti al crossover targato RHCP (come nel brano "Nel nome di chi?" e "Sentimi come ti sento") o a suadenti citazioni hip hop (ascoltare "Dominami", con uno dei testi più belli in circolazione) senza dimenticare le sviscerato amore per dei sani riff di chitarra. I testi poi confermano la vena di uno dei migliori autori della nuova generazione, e permettono all'album di offrire dei brani di grande spessore, come nel caso di "Onde radio amiche", "Dominami" e "Non cambiare mai", a parere di chi scrive i tre momenti migliori dell'album. Paolo Martella si muove decisamente a suo agio in questa cornice musicale alquanto ampia ed eterogenea, con la passione di chi si lancia con slancio in una nuova avventura. Le prime date dal vivo in giro per l'Italia del resto gli stanno dando ragione, attirando pubblico incuriosito e stimolato da una proprosta musicale sicuramente originale. "Dove mi hai portato?" è un ottimo debutto solista per un musicista già maturo e rodato da diversi anni di concerti live: uno sforzo creativo che sicuramente ripagherà la fatica e il coraggio di chi lo ha partorito.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.